skin adv

#Under19Futsal, altalena di emozioni: leader stabili e nuove regine

 25/11/2018 Letto 243 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Domenica di stravolgimenti, sorprese e grandissimo spettacolo nel campionato #Under19Futsal. Sempre più rare le certezze: i passi falsi di molte capolista, infatti, modificano gli scenari ai piani alti dei gironi di una categoria che vola a passi da gigante verso la fase più calda della stagione.

 

SOLE IN VETTA – Il 3-3 nel big match tra Aosta e Orange Futsal Asti rompe l’ormai ex coppia al comando del girone A: la L84, infatti, vince il testacoda con il Città di Asti e vola a +2 sui gialloblù. Nel girone B, la marcia del Videoton Crema prosegue in quel di Pavia: inalterato il +3 su CDM Genova e San Carlo Sport, che fanno bottino pieno a domicilio. Gerarchie identiche anche nel girone C: il Real Cornaredo suona la settima sinfonia con il Cometa, il San Biagio Monza ne fa 10 al Lecco e tiene la scia. Nel girone D, il Giorgione, nonostante il turno di riposo, stabilizza la sua leadership: l’Arzignano incappa nel primo k.o. in campionato sul campo dell’Olympia Rovereto, che scavalca i berici al secondo postoFenice senza pause nel girone E: i lagunari superano in scioltezza il Pordenone e tengono a -6 dalla vetta la Maccan Prata, a segno sul Flaminia. La Mattagnanese piega il Città di Massa, si rimette in marcia e ritrova il comando solitario del girone F: la Poggibonsese, infatti, torna senza punti da Grosseto, dove l’Atlante opera l’aggancio ai giallorossi. Nel girone GImolese e Pesarocontinuano a tenere un ritmo insostenibile per tutti: Sant’Agata e Faventia non riescono a fermare rossoblù e rossiniani, sempre lassù insieme a punteggio pieno. In attesa della trasferta a Foligno del Civitella, rinviata al 23 dicembre, l’Acqua&Sapone, con il 2-0 all’inglese sul Real Dem, allunga in vetta al girone H.

 

CAMBI DELLA GUARDIA – Dopo il segno X dell’ultimo turno, la Cioli Ariccia Valmontone cade sul campo del Ciampino Anni Nuovi, che affianca a quota 16 i castellani sul gradino più alto del girone L; sorride anche la Fortitudo Pomezia, vincente nel derby con la Mirafin e a -1 dalle rivali con una gara in meno. Pari e patta nel clou del girone M tra l’Olimpus e la Roma: i giallorossi mantengono il +2 sui blues, lunedì sera c’è l’altra sfida d’alta quota tra Real Rieti e Lazio. Nel girone N, l’Ossi non supera l’esame esterno con il San Paolo Cagliari e viene raggiunto sia dai biancoverdi che dal Leonardo. Nel girone Psospeso il match tra Napoli e Marigliano, nel frattempo l’Alma Salerno rallenta il Sandro Abate, mentre il Fuorigrotta passa nel fortino della Chaminade. Cambio della guardia nel girone R: il Cataforio regola 5-1 il Bisignano e scalza i cosentini dal trono. La striscia di successi della Virtus Rutigliano si ferma sul campo dell’Itria: la capolista del girone S non va oltre il 3-3, il Sammichele si porta a -4 e sopravanza il Signor Prestito CMB. Avvicendamento al vertice anche nel girone T: la Salinis fa 6-6 con il Canosa, le Aquile Molfetta sbancano Bisceglie e si mettono davanti a tutti. Nel girone V, il Catania centra il nove su nove regolando in trasferta il Real Parco, Meta e Maritime rispondono presenti.