skin adv

Colacicco, libera da tre punti: l'Heracles piega il Lele e avvicina la vetta

 25/11/2018 Letto 140 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    HERACLES





Con un gol di Colacicco su tiro libero ad un minuto dalla fine, l’Heracles riesce ad ottenere una fondamentale vittoria contro il Lele Nettuno, portandosi a soli tre punti dalla capolista United Pomezia, con una partita da recuperare.

PRIMO TEMPO - Sin dai primi minuti dell’incontro è chiaro che il possesso palla sarà costantemente dei locali, col Nettuno attento a concedere il meno possibile, nel tentativo di rendersi pericoloso in contropiede. Sono proprio gli ospiti i primi a tirare in porta, trovando Petrella pronto a deviare in angolo. L’Heracles non riesce a trasformare il possesso palla in chiara azione da gol e deve affidarsi all’estro dei singoli. Colacicco, Supino e Riso provano a scardinare l’equilibrio in campo, ma le loro conclusioni sono ribattute o escono di un soffio.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa, dopo appena cinque minuti, l’Heracles ha l’occasione di passare in vantaggio, grazie all’abilità di Colacicco che si procura di esperienza un calcio di rigore. S’incarica della trasformazione Riso, ma il suo tiro s’infrange sulla traversa. I locali non subiscono il contraccolpo ed anzi aumentano il ritmo della pressione, senza, però, riuscire a trovare il colpo vincente. Il Nettuno si difende con ordine ed in ripartenza costringe Petrella ad almeno due interventi decisivi. Nel finale di gara, quando ormai gli ospiti pensavo di aver strappato un ottimo punto in chiave salvezza, Corrente è bravissimo a guadagnarsi il sesto fallo. Sul dischetto del tiro libero si presenta Colacicco, che di giustezza fredda il portiere nettunense. È il gol che chiude l’incontro e regala all’Heracles tre punti quanto mai sudati e meritati.

HERACLES - “Sembrava una partita stregata” ha dichiarato Colacicco a fine gara. “Nonostante le occasioni create non siamo riusciti a sbloccare il risultato fino al tiro libero. Avevo delle ottime sensazioni e per questo mi sono preso la responsabilità della battuta e per fortuna è andata bene. La gara di oggi deve esserci da insegnamento. Anche la settimana prossima contro il Real Fondi, ci attende un’altra partita della stesa difficoltà. Servirà la massima concentrazione e maggiore precisione sottoporta per tornare a casa vittoriosi”.


Angelo Petrella
Ufficio Stampa Heracles Città del Golfo 





Pubblicità