skin adv

Laurentino, Iozzi resta umile: "La strada è lunga, è presto per sentirci i più forti"

 29/11/2018 Letto 159 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Redazione
Società:    LAURENTINO FONTE OSTIENSE 80





Il Laurentino continua a vincere e a convincere: battuto in casa per 6-2 il Ronciglione. Alessio Iozzi, difensore della squadra, conferma l’ottimo momento del gruppo: “Lavoriamo ogni giorno per migliorare”.

CRESCITA – Iozzi è al suo terzo anno con questi colori addosso ed è contento del progetto che il Laurentino sta costruendo: “La società si è imposta un percorso di crescita in questo sport. Si sta realizzando qualcosa di importante. Da quando sono qui ho costatato il passo in avanti che si è fatto, essendo migliorati sia lo staff che i giocatori. I risultati li abbiamo già visti lo scorso anno, con la promozione dalla Serie D alla C2”.

LAVORO – “In tutti gli allenamenti curiamo ogni aspetto - continua Iozzi -. Lavoriamo a tutto tondo preparando ogni gara con lo stesso impegno: per noi non c’è differenza se dobbiamo affrontare la prima o l’ultima in classifica. Importante per noi è migliorare il più possibile la fase difensiva perché come si dice: “I campionati si vincono con la miglior difesa”. Iozzi conferma questo aspetto traendo spunto dalla partita di sabato scorso contro il Ronciglione: “Abbiamo fatto una bella prestazione, l’unica pecca è stata la disattenzione sui due gol subiti. Episodi che non devono accadere perché quando giocheremo contro squadre più forti potremmo essere puniti”.

REAL FIUMICINO – Sabato prossimo andrà in scena uno scontro al vertice, che vedrà il Laurentino andare a giocare in casa del Real Fiumicino. Una partita che Iozzi prevede molto combattuta: “Per uscire dal campo con i tre punti dovremo andare lì con la massima umiltà, con la testa giusta e con il coltello fra i denti. Se metteremo in campo questi fattori, sono sicuro che torneremo a casa con una vittoria”. Qualora arrivasse un successo, rappresenterebbe un bel passo in avanti, ma Iozzi sa che c’è ancora tanta strada da fare: “Per noi non cambierebbe nulla, pensiamo partita dopo partita. È ancora troppo presto per sentirci i più forti. Questo è un campionato livellato dove le prime della classe possono perdere punti anche con altre squadre meno considerate”.


Federico Pucci




COPIA SNIPPET DI CODICE