skin adv

Lido, vietato rilassarsi. Gastaldi: “F4 traguardo storico, ma testa al Cefalù”

 07/12/2018 Letto 100 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    TODIS LIDO DI OSTIA





Contro il Sammichele è stata scritta una pagina storica. Il Lido, però, non ha il tempo di rilassarsi, perché all’orizzonte c’è la difficile sfida sul campo del Cefalù, che vale il ruolo di anti-Tombesi.

“La Final Four di Coppa Divisione rappresenta il traguardo più alto da quando siamo nati”, afferma con orgoglio Paolo Gastaldi. “Siamo veramente soddisfatti per questo risultato: a questo evento prenderemo parte noi e tre squadre di Serie A, non credo serva aggiungere altro”.

L’impresa compiuta da Barra e compagni è sotto gli occhi di tutti, ma è già tempo di voltare pagina: “Domani avremo un’altra partita fondamentale, speriamo che la fatica non ci faccia commettere passi falsi - continua il presidente -. Ci aspettano tanti impegni duri da qui alla sosta, ma non possiamo permetterci errori”.

Il Lido spera di bissare il successo maturato in Coppa Italia: “Abbiamo già battuto il Cefalù, ma loro come squadra mi fecero una grande impressione. Mi aspetto una trasferta insidiosa, anche perché noi veniamo da una gara infrasettimanale. È vero che contro il Sammichele abbiamo vinto largamente, ma sono state comunque spese energie importanti”, sottolinea il numero uno, che, però, chiede ai suoi ragazzi di stringere i denti. “Fare risultato sarebbe fondamentale per il nostro campionato”.

Gastaldi dice la sua anche sul mercato: “Siamo sempre alla finestra e pronti a cogliere eventuali occasioni, ma, al momento, non esiste nulla di concreto. Siamo soddisfatti della rosa attuale, e colgo l’occasione per complimentarmi con tutti: squadra, staff e anche dirigenza. Se stiamo ottenendo questi risultati, è merito di tutti e di una struttura che funziona. Un ringraziamento particolare, però, voglio rivolgerlo a Niko Pergola, che si sta dimostrando un valore aggiunto a livello societario: rappresenta sicuramente uno dei punti di forza del Lido di quest’anno”.


Antonio Iozzo