skin adv

Cures, Grassetti punta l’Atletico 2000: "In casa siamo obbligati a vincere"

 20/12/2018 Letto 163 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    CURES





Il semaforo è ancora rosso per il Cures negli impegni a distanza dal PalaSabina. Due trasferte in quattro giorni non hanno fruttato al club di Ponzani i primi punti esterni: sabato è arrivato il k.o. per 3-0 sul campo della capolista Atletico Ciampino, martedì è stata la Virtus Palombara a piegare 2-1 Alessandro Grassetti e compagni nel recupero della quinta giornata del girone C.

GRASSETTI - L’estremo difensore del Cures racconta così gli ultimi match: “Sono state gare di grande difficoltà, visto lo spessore degli avversari. Abbiamo offerto due buone prestazioni, creando qualcosa in più con il Palombara. Per fare punti fuori casa, però, dobbiamo ancora migliorare, e di tanto”. A 120’ dal termine del girone d’andata, i 12 punti raccolti finora dai sabini valgono un’undicesima posizione che scotta: “Il bilancio parziale non può essere positivo - ammonisce Grassetti -, anche se siamo in linea con le attese di inizio stagione. Il nostro obiettivo, infatti, è la salvezza, possibilmente senza passare per i playout”.

CASA DOLCE CASA - La transizione in panchina da Lelli a Checchi sta caratterizzando lo scorcio finale del 2018 del Cures: “Conoscevo Checchi solo di nome, ma non avevo mai avuto il piacere di essere allenato da lui. È un tecnico, così come Lelli, preparato e grintoso, ma c’è bisogno di tempo per assimilare i nuovi dettami”. Prima della sosta natalizia, c'è un'altra sfida delicatissima. A Passo Corese arriva il quotato Atletico 2000, Grassetti non ha dubbi: "Sarà una battaglia: in casa siamo sempre obbligati a vincere, anche per i nostri tifosi e la loro guida Davide. Dobbiamo necessariamente prenderci i tre punti e uscire dalla zona calda".


Francesco Carolis