skin adv

Carbognano, Mariani e Cristofari: "2018 splendido, ma non fermiamoci ora"

 28/12/2018 Letto 249 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CARBOGNANO UTD





Fine di un anno, inizio di un altro. Bilanci, ricordi, ma anche speranze e sogni. I presidenti Maurizio Mariani e Marco Cristofari tracciano le somme di quello che è stato il 2018 e di quello che sarebbe bello fosse il 2019, in quello che possiamo definire il discorso gialloverde di fine anno.

MARIANI - "Se devo mettere a bilancio questo 2018, non posso che essere emozionato e soddisfatto nel ricordarlo. Un anno molto bello, dove posso affermare che la nostra realtà si è fortifiicata sia a livello d'immagine che sul campo. Abbiamo raggiunto i traguardi sportivi più importanti, fino ad ora, della nostra giovane storia. Il playoff di C1 per andare in Serie B, da dove siamo usciti a testa altissima, in semifinale, senza perdere sul campo, ma solo per una questione di posizionamento. Il playoff di Under 21, dove siamo usciti ai quarti, arrendondoci solo ad Aprilia, contro la squadra che sarebbe diventata poi non solo campione regionale di categoria, ma campione d'Italia. La "Final Four" di Coppa Italia Regionale, da poco raggiunta, che vale tantissimo ed è già la realizzazione di un sogno il pensare di poterne far parte. Il pass per la manifestazione è, personalmente, il momento migliore del mio 2018 sportivo. Il titolo di campione d'inverno di C1 ed i campionati giovanili di U19 e U21 che stanno andando oltre ogni previsione. Insomma, un 2018 che faticheremo a dimenticare.

CRISTOFARI - "Il 2019 che verrà ha aspettative riferite a quanto fatto fino ad ora. Ci siamo guadagnati una Final Four alla quale non ci si può iscrivere come può essere per un campionato, ma che va conquistata sul campo e sarebbe assurdo non provare ad arrivare fino in fondo. Poi penseremo al campionato, dove la posizione occupata in questo girone di andata ci dà tanta voglia di continuare a correre e lavorare. Più che sognare un qualcosa per il nostro 2019, vorrei che tutta la nostra famiglia sportiva acquisisse consapevolezza. Una consapevolezza che ci dia maturità per cercare di scrivere altre pagine indimenticabili della nostra storia, pagine da toccare con mano e vivere ad occhi aperti, non semplicemente sognare.


Ufficio Stampa Carbognano





Pubblicità