skin adv

Active, la ricetta di Settimi per il Savio. “Umiltà, le chiacchiere stanno a zero”

 03/01/2019 Letto 235 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Marco Panunzi
Società:    ACTIVE NETWORK





Il Savio è il giro di boa del campionato orange. Giovanni Settimi, dopo le prove convincenti del quadrangolare disputato nella sosta, non concede troppo spazio ad altre considerazioni e punta dritto all’obiettivo: seguire David Ceppi e prendersi gli ultimi 3 punti del girone d’andata.

SI TORNA IN CAMPO – “Sportivamente parlando le feste sono andate benissimo, ci siamo allenati al meglio e abbiamo avuto modo di svolgere un quadrangolare a Montecatini: una bella esperienza e dei buoni test per noi”, il racconto della sosta natalizia da parte di Giovanni Settimi, estremo difensore del sodalizio viterbese arrivato in estate. Il riferimento è al Memorial Gennaro Marra, giornata a tutto futsal organizzata dal Pistoia e alla quale hanno partecipato anche il Genova, il Pesaro di Colini e, per l’appunto, l’Active. I viterbesi hanno superato il primo scoglio rappresentato dai genovesi con un secco 3-0 (firme di Feliziani, Elia e Davì) ma sono stati sconfitti in finale dai rossiniani (3-1 il finale, Elia il marcatore orange). “Vincere contro una squadra di A2 è stata una grande soddisfazione, un passo importante per ritrovare quella fiducia persa dopo la sconfitta di Cagliari e per risollevare il morale”.

SAVIO – Due i possibili punti di vista attraverso i quali approcciare all’impegno di campionato ormai alle porte: il primo, la differenza di punti tra le due prossime rivali che sorride a Settimi & co. (8 lunghezze); il secondo, il differente stato di salute dei due roster (Active caduto tre volte in un mese, Coppa compresa, e Savio vincente da 4 turni). “Tutte le partite iniziano dallo zero a zero, può andare bene o male ogni appuntamento. Dobbiamo stare concentrati, essere ben presenti con la testa e umili: soprattutto perché affrontiamo una squadra in serie positiva”, le sensazioni di Giovanni. Nel groviglio in testa al girone E di cadetteria l’ultima giornata del girone di andata è quella che assegna la palma di campione d’inverno: gli orange, oltre a dover fare il loro dovere sul proprio terreno di gioco (che li vede imbattuti in campionato), devono pensare anche a ciò che succede al PalaGems, nella sfida tra Italpol e Pomezia. “Le chiacchiere stanno a zero, bisogna ripartire al massimo: anche loro avranno degli obiettivi quindi da parte nostra serve umiltà e convinzione. Facciamo quanto ci insegna mister Ceppi durante la settimana e prendiamoci la vittoria”.


Marco Panunzi





Pubblicità