skin adv

Taibi illude, Sgolastra decide: Torfit, sconfitta e polemiche nel derby col Cobà

 07/01/2019 Letto 372 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    TENAX





Correva il 10' della ripresa delle prima gara del 2019 del campionato di serie A2 della Divisione calcio a 5, e un fischio quantomeno singolare condizionava non poco l'esito di un derby che vedeva la Tenax Castelfidardo Calcio a 5, fino a quel momento, condurre 2-1 tenendo botta alla quotata formazione sangiorgese; sì, perché se è vero che Sgolastra e compagni stavano premendo per trovare la rete del pareggio, va anche ricordato che erano stati graziati in un paio di occasioni nelle quali i locali erano andati vicinissimi alla terza rete.
 
L'EPISODIO - sull'intervento effettuato in scivolata (proprio come se ne vedono a iosa in una partita di Calcio a 5) a contrastare il tiro scoccato da posizione defilatissima da parte dell'avversario, a Dudu Silveira veniva fischiato un fallo di mano volontario dopo che la palla aveva ripetutamente toccato in precedenza il corpo dello stesso laterale brasiliano; decisione che portava all'ammonizione del giocatore nonché alla sua espulsione a seguito del giallo comminatogli nel corso del 1° tempo. Sulla punizione, per la verità tirata in una posizione decisamente più centrale rispetto a dove era avvenuta la stessa incriminata scivolata, il Futsal Cobà pareggiava trovando così la spinta per ribaltare l'esito di un match fin li molto bello ed equilibratissimo. Fuori Silveira, la Tenax Castelfidardo Calcio a 5 che pativa sia per l'assenza di capitan Gabriele El Guaje Piersimoni squalificato nonché per le precarie condizioni fisiche nelle quali è sceso stoicamente in campo Diego Carducci, si trovata in chiara difficoltà sia fisica che mentale; tanto da vedersi superare su un'altra rete molto contestata perché arrivata sulla ripartenza ospite susseguente ad un evidente contatto a metà campo subito da Eduardo Paludo e stavolta non rilevato dalla coppia arbitrale.
 
A TESTA - Al di la delle difficoltà oggettive nelle quali la squadra ha iniziato la gara e delle vicissitudini occorse nel corso del match stesso, il Torfit Castelfidardo esce dal campo a testa alta per l'interpretazione dell'incontro e nonostante il 3-5 (doppietta di Eduardo Paludo e rete di Taibi Prando) finale.
 
Ufficio stampa Torfit Castelfidardo




Pubblicità