skin adv

#SerieA2Futsal, controsorpasso Petrarca. Riecco Tombesi e CMB. LidOK

 12/01/2019 Letto 360 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





Le capolista di #SerieA2Futsal sono sempre tre dopo la prima giornata di ritorno, ma ne cambia una. Dura soltanto una settimana, infatti, il sorpasso del Città di Asti di Fortino (ora a 11 reti in campionato), il Petrarca Padova opera il controsorpasso, aggiudicandosi proprio lo scontro al vertice. Copertina della settimana dedicata a Jorge Alba, il castigatore dell’ex prima della classe. 

GIRONE A - Petrarca Padova-Città di Asti è un match molto equilibrato nella prima frazione: botta e risposta Fortino-Cividini, alla Gozzano pari e patta all'intervallo. I patavini escono fuori nella ripresa. Sale in cattedra Jorge Alba. L'ex Belluno riporta avanti i padroni di casa, ripetendosi dopo un altro botta e risposta, quello fra Dudu Costa e Rudy Mendes. Vitale chiude anzitempo i giochi, inutile la rete di Fortino: il Petrarca torna in testa al girone A, con un partita in meno. Aspettando il recupero della battistrada (l'1 febbraio con Milano), le prime cinque sono racchiuse in 4 punti. Doppio Leleco spinge il Mantova: Milella torna al successo contro il CDM Genova e aggancia il Città di Asti. Hozjan continua  buttarla dentro, facendo le fortune di un Città di Sestu trionfatore del derby sardo con l'Ossi. Chi rallenta è la L84. Che non va oltre il pari a Merano, con il Bubi di Vacca Beregula, top scorer del girone A insieme a Del Gaudio, il quale non basta però al Villorba: galeotto il derby veneto, il Chiuppano concede il bis.

GIRONE B - Nikinha Silveira è il corsaro che permette ad Antonio Ricci di espugnare Montecatini: la Tombesi Ortona torna al successo doppiando il Futsal Pistoia e mantenendo la testa della classifica del girone B, nonostante il Todis Lido di Ostia resti sempre in scia. Atto di forza dei ragazzi di Matranga: Cutrupi, Gattarelli e il solito Jorginho mostrano i muscoli alla Mirafin. Virtus Aniene 3Z e Real Cefalù perdono contatto dalla vetta: i capitolini di Micheli vengono sorpresi dall'Olimpus Roma crollando sotto i colpi di Di Eugenio, i siciliani di Nino Rinaldi soffrono con la Roma di Ghouati, non andando oltre un pari dal sapor di brodino. La Cioli Ariccia Valmontone è ora più vicino ai playoff: Peroni e Marchetti regolano l'Atlante Grosseto. Ciampino Anni Nuovi-Prato rinviata al 20 gennaio, alle 20.

GIRONE C  - Tutto invariato lassù. Anche se Signor Prestito CMB, Sandro Abate e Real Rogit vincono in maniera differente nella prima giornata di ritorno. I lucani di Scarpitti dimenticano in fretta il doppio stop con gli avellinesi (fra campionato e coppa) andando a vincere contro un Sammichele in partita per tre quarti gara, con un Nardolillo elevato al cubo. Gli avellinesi di Nuccorini vengono colpiti a freddo e impiegano più di un tempo per ribaltare un coriaceo Barletta. Ma c'è un Fantacele in formato monstre, così gli avellinesi conquistano tre punti, molto più sudati del previsto. E che dire del Real Rogit, avanti subito 2-0 ma poi 2-3 in casa con  la Virtus Rutigliano di Paolo Rotondo: ci pensano Arcidiacone e il solito Silon permettendo ai calabresi di restare in corsa per la promozione diretta. Bene Atletico Cassano e Futsal Cobà, anche qui due successi completamente differenti: dominante il roster di Parrilla a Bisceglie, soffertissimo il blitz del Cobà sul campo della Salinis, ottenuto a 8" dal termine con un guizzo di Guga. Tutto facile, infine, per il Torfit Castelfidardo: i marchigiani di Gianangeli vanno in doppia cifra con il malcapitato Marigliano.

Ufficio stampa Divisione





Pubblicità