skin adv

#SerieBFutsal, il Cornaredo cade. I Buldog si rialzano. Reggio: Social Match ok

 12/01/2019 Letto 195 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





Il girone di ritorno inizia con le stesse capolista al termine di quello di andata. Ma la #SerieBFutsal non è per niente uguale in tutti i suoi raggruppamenti. C'è chi si lecca le ferite, chi si riscatta e chi allunga. Oppure chi mantiene inalterato il proprio vantaggio. Copertina della settimana dedicata all'Aosta.

GIRONE A - Il “bonus” conquistato soltanto una settimana fa dal Real Cornaredo nello scontro al vertice, non c’è più. Già, scatta la trappola: un’Aosta in grande forma sconfigge la capolista, così i Saints Pagnano ne approfittano subito: si aggiudicano l’importantissimo incontro col Videoton Crema, tornando a soli due punti dalla vetta. Negli altri incontri, soffre più del previsto il Carmagnola, ma alla fine riesce a superare la Domus Bresso, continuando a correre. Bene anche il Lecco nella prima giornata di ritorno, a braccetto con un Pavia che torna al successo battendo il Savigliano. Rhibo Fossano corsara sul campo dell’Isola.

GIRONE B - Si amplia il distacco fra la prima e la seconda. L'Imolese Kaos passa a Belluno, riscattandosi completamente e prendendo altri due punti a una Fenice fermata sul pari in casa nel derby veneto con il Cornedo. Molto più equilibrata la corsa ai playoff: il Miti Vicinalis viene sorpreso in casa da un Città di Mestre ora solo a due punti dal podio, il Maccan si stacca con il pari interno contro lo Sporting Altamarca e adesso ha il fiato sul collo dell'ottimo Pordenone, ok con il Sedico. Colpo di coda da parte del Futsal Atesina. Che sbanca Vicenza e torna a sperare nella salvezza.

GIRONE C - Il Social Match conferma un girone C saldamente in mano all'OR Reggio Emilia. I ragazzi terribili di Margini vincono alla grande la sfida contro la Sangio, in diretta streaming sulla pagina della Divisione, mantendendo otto lunghezze di distanza sul Futsal Cesena, che doma un coriaceo Sant'Agata. Bene anche il Bagnolo in terra toscana col Montecalvoli, lo stesso non si può dire per il Città di Massa, inchiodato sul pari da una Mattagnanese dalla serie positiva ancora aperta. Scatto playoff per il Pro Patria (pokerissimo all'Athletic Chiavari), nuovi sorrisi per la Poggibonsese, vincente come da pronostico contro il fanalino di coda Elba '97.

GIRONE D - La capolista Buldog Lucrezia dimentica i due rovesci consecutivi riscattandosi, di misura, sul campo del Real Dem e mantenendo invariato il proprio vantaggio nel girone D su Città di Chieti e Cus Ancona: una corsara ad Ascoli sul campo del Futsal Askl, l'altra dominante sui molisani della Chaminade Campobasso. La prima giornata di ritorno conferma l'autentica bagarre che vige per la corsa ai playoff: tre puntoni in quest'ottica per la Vis Gubbio contro un discontinuo Faventia, seguita da un Cln Cus Molise che comincia nel miglior dei modi il 2019 regolando l'Eta Beta. In coda il Corinaldo vince, convince, e stacca il fanalino di coda Gadtch 2000.

GIRONE E - Una lotta a tre per la promozione diretta. Questo ha detto la prima giornata di ritorno del girone E. Un girone dove primeggia sempre l'Italpol (ok sul Savio), ma l'Active ne fa cinque all'United Aprilia e resta sempre lì, a stretto contatto con la squadra di Ranieri. C'è anche il Futsal Futbol Cagliari in corsa per la A2. Già, la squadra di Podda doma la Fortitudo Futsal Pomezia, tiene aperta quella striscia positiva che dura da un girone intero, rimanendo sempre a tre punti dalla vetta. Torna al successo l'Atletico New Team, è gioia doppia per la compagine allenata da Beccaccioli: battuto lo Sporting Juvenia e agganciato il Pomezia. Successo con tanto di clean sheet per il Forte Colleferro. In coda, la vittoria del Foligno sul Club Roma vale doppio.

GIRONE F - Le prime due della classe cominciano nel migliore dei modi il girone di ritorno: il Futsal Fuorigrotta non va per niente in testa coda con l'Alma Salerno, mentre il Real San Giuseppe doppia il Futsal Parete. Sul podio ora c'è il Manfredonia di Monsignori: colpo grosso dei sipontini in terra campana con un Lausdomini che in casa aveva sempre mietuto vittime illustre. La sconfitta del Futsal Parete, comunque, è praticamente indolore, visto che il Giovinazzo viene sconfitto con lo Junior Domitia, tutt'altro umore per le Aquile Molfetta, vincenti e convincenti sul campo del Polignano. Galeotto il derby pugliese: il Canosa si ferma a Capurso.

GIRONE G - Vincono tutte le big del girone G cadetto. Riscatto Magic Crati Bisignano con l'Altamura, la continuità del Traforo Spadafora si conferma nel derby calabrese di Paola, podio confermato dal Bernalda, corsara in quel di Taranto. Benissimo il Be Board del top scorer: Mazzone e compagnia regolano il Diaz Bisceglie e approfittano del sorprendente stop del Futura Matera con il Guardia Perticar per sorpassarlo in classifica. Di tutt'altro umore l'altra squadra di Matera, il Real Team regolano l'Orsa Aliano rilanciandosi in campionato.

GIRONE H - L'Assoporto Melilli sempre al comando del girone H. Il roster di Bosco conferma l'ottimo stato di salute, ma i punti di vantaggio rimangono sei. Già, il Mabbonath non si è ancora arreso al potere della capolista e lo dimostra sconfiggendo il Cataforio nella dodicesima giornata di campionato. Il Futsal Polistena sta venendo su di gran carriera: Gallinica e compagnia battono il Regalbuto, ottenendo tre puntoni in ottica playoff. Passo falso del Mascalucia, sconfitto e sorpassato in classifica dall'Arcobaleno Ispica. Akragas di misura sulla Polisportiva Futura. In coda l'Agriplus Mascalucia sceglie il miglior momento per vincere la sua prima partita di campionato: batte Catania e non è più ultimo in classifica.

Ufficio stampa Divisione





Pubblicità