skin adv

Sissy Trovato Mazza ha perso la sua battaglia per la vita

 13/01/2019 Letto 4558 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





È di qualche minuto la notizia della morte dell’agente penitenziario Sissy Trovato Mazza.

La giovane, in coma da due anni, era finalmente tornata nella suo comune d’origine, Taurianova, in provincia di Reggio Calabria il 19 luglio del 2018, era stata dimessa dalla struttura riabilitativa di Zingonia dove si trovava.

La giovane poliziotta, di soli 28 anni, è stata ferita gravemente da un colpo di pistola che le ha trapassato la testa, mentre si trovava nell’ascensore dell’ospedale civile di Venezia, il primo novembre 2016, per controllare una detenuta che aveva da poco partorito. Un cambio turno improvviso, al quale, la precisa Sissy, non ha detto di no. Cosa sia successo quella tragica mattina rimane ancora un mistero: gli inquirenti continuano ad indagare, senza abbandonare la pista del suicidio, ma familiari e amici continuano a sostenere la tesi del tentato omicidio.

Le telecamere di sorveglianza la inquadrano poco prima dello sparo, esploso dalla sua arma di ordinanza. Sissy non appare per nulla turbata, anzi a tratti sembra addirittura sorridente. Nulla sembra quindi far pensare ad un gesto estremo. Per la Procura però la giovane ha provato a suicidarsi con la sua pistola, ferendosi gravemente e finendo in coma. Qualcosa però sembra non tornare. Sull’arma, infatti, non sono state rinvenute impronte digitali, neppure quelle di Sissy che poco prima dello sparo appare senza guanti. Come mai l’arma non ha impronte? Dubbi e perplessità che al momento non trovano risposta, anche se per la Procura non vi sono elementi determinanti per prendere in considerazione la pista del tentato omicidio. I genitori della ragazza, che fin dal primo giorno lottano per scoprire la verità, più volte hanno dichiarato che la figlia non aveva alcun motivo di compiere un folle gesto, puntualizzando che Sissy non aveva mai mostrato segni di malessere.

Proprio qualche mese fa la famiglia Trovato Mazza, che si era opposta all’archiviazione del caso chiesta dal pm, non credendo alla pista del tentato suicidio, ha ottenuto la riapertura delle indagini da parte del gip che ha disposto un supplemento di accertamenti.

Molti i post di dolore degli amici e dei colleghi.

ReggioNews24.it

La redazione di Calcio a 5 Live, porge le più sentite condoglianze alla famiglia di Sissy ed a tutti i club con cui ha militato.





Pubblicità