skin adv

#SerieC2Futsal: Heracles e Fiumicino ko. Pari Palestrina, l’Atletico Ciampino riallunga

 19/01/2019 Letto 549 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





GIRONE A - Heracles sotto scacco nel girone pontino: l’attuale capolista cede 4-6 tra le mura amiche al Latina MMXVII, una delle squadre più in forma del momento, e sente la pressione di Eagles Aprilia e United Pomezia. Il team di Iannaccone regola 8-4 lo Sporting Terracina e sale a -1 dalla vetta, sorpassando il team di Caporaletti: il Flora rallenta sul 4-4 Moncada e compagni, che falliscono l’aggancio al team di Macari, ma sono potenzialmente lassù da soli in virtù della gara in meno rispetto alle rivali. La Buenaonda, corsara 12-2 con il fanalino di coda Pontinia, torna a correre e avvicina il podio, il Lido Il Pirata ne segue la scia: la compagine sperlongana passa 5-3 in casa del Lele Nettuno e scavalca la Legio Sora, protagonista di un 4-4 in rimonta sul campo dello Sport Country Club. Sabato col segno più per il Real Fondi, che batte 5-3 la Virtus Faiti e mette quattro punti di margine tra il suo nono posto e la zona playout.


GIRONE B - Inizia con il pedale sulla leva del freno anche il girone di ritorno dello Sporting Club Palestrina: i prenestini impattano 1-1 con la Nuova Paliano, al sesto risultato utile di fila, e vede indebolirsi la sua leadership nel raggruppamento B. La Polisportiva Supino, infatti, si impone 6-2 sull’Ardea nel big match tra le inseguitrici e ora vede a -1 la capolista: se Piroli sorride, l’amarezza di Pelezinho e soci è mitigata dal 3-3 a Colleferro del Real Arcobaleno, che fallisce la chance di riportarsi sotto con decisione. I veliterni restano a -3 dal podio e subiscono l’aggancio del Città di Zagarolo, trascinato da Barigelli e Pane nel 5-4 al San Vincenzo de Paoli. Lepanto e AMB Frosinone fanno valere il fattore campo e si proiettano verso lidi più sereni: i marinesi travolgono 7-1 l’Atletico Gavignano, mentre i ciociari piegano 3-1 il Frassati Anagni. Primo acuto in campionato per l’Arca, che supera 7-2 il Real Città dei Papi e abbandona l’ultima posizione, portandosi a una lunghezza dagli stessi anagnini.

GIRONE C - Dura appena sette giorni la coppia al vertice del girone C: la Virtus Palombara pareggia 2-2 nel fortino del Tormarancia e non riesce a tenere il passo dell’Atletico Ciampino, a segno 3-1 sul Bracelli e di nuovo da solo lassù. Tra gli aeroportuali di Guiducci e il club sabino si inserisce l’Atletico 2000: il 2-0 all’inglese sul Gap vale alla formazione di Coccia la nona affermazione in stagione regolare e il secondo posto. La sfida playoff tra Nazareth e Lositana premia i gialloblù, che vincono 5-3 e si portano a -2 dal podio, infilando il quarto successo consecutivo. Magic moment anche per il Monte San Giovanni, a segno 5-3 sul Vicolo e sempre più lontano dalla zona calda, nella quale si combatte duramente: il Cures batte 5-3 e affianca L’Airone a quota 15, secondo risultato utile di fila per il Real Roma Sud, che blocca sul 3-3 il Santa Gemma.

GIRONE D -
L’andamento lento che contagia il treno di capolista non risparmia il Real Fiumicino: gli aeroportuali di Consalvo cadono 2-1 a Via dei Capasso al cospetto de La Pisana, che fa poker di vittorie e consolida una tendenza già chiara nelle scorse settimane. Si ferma la capolista, si ferma anche la sua diretta inseguitrice: la gara di cartello del girone D sorride all’Eur Massimo, vincente 5-2 nel fortino del Valentia. Il Laurentino Fonte Ostiense mette la freccia e, con il 7-3 esterno al Blue Green, fissa il -2 dalla vetta, ne approfitta anche un Atletico Grande Impero che regola 5-0 la Compagnia Portuale e raggiunge a quota 29 proprio Egidi e compagni, ritrovando il podio. La Futsal Academy si conferma animale da trasferta nel 4-1 ottenuto in quel di Monterosi: il k.o. costa alla Virtus la nona posizione, ghermita da un Santa Marinella a segno 2-1 sul Ronciglione. La Virtus Anguillara cancella lo 0 dalla casella delle vittorie con il 3-2 al Santa Severa: la distanza dalle rivali nella corsa salvezza resta ampia, ma il cammino è ancora lunghissimo.


Francesco Carolis





Pubblicità