skin adv

Cavinato show, Miarelli extra large: l'Italia soffre da matti ma concede il bis

 05/02/2019 Letto 636 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ITALIA





Anno nuovo, vita nuova. Non era mai accaduto nel 2018 che l'Italfutsal vincesse due partite di fila. Alessio Musti, invece, si presenta servendo il bis. Dopo il successo in gara-1, la Nazionale si ripete in Romania, pur soffrendo tanto, forse troppo. Tant'è. Ci pensa un Cavinato elevato al quadrato, propiziatore in primis del tiro libero trasformato da De Oliveira, che risponde allo svantaggio iniziale dello scatenato Szocs. Sul 4-2 di gara-2, però, c'è una prestazione monumentale di Michele Miarelli.    
 
COME GARA-1 - Ercolessi, Merlim, De Luca, De Oliveira. Musti ripropone lo stesso quartetto di movimento di gara-1, con la novità Molitierno in porta e Mammarella a riposare in tribuna, insieme a Houenou. Gli Azzurri partono aggressive e sono pericolosi con Cavinato, De Oliveira e soprattutto con una gran bella girata di Cesaroni, salvata egregiamente da Tonița. l'Italfutsal crea e spreca con De Oliveira, punita dopo poco più di 13' dalla prodezza di Szocs. Che evita l'entrata di Musumeci a metà campo, lo salta, s'invola a suon di dribbling verso Molitierno, infilandolo. E' il primo gol subito dalla gestione Musti. L'Italia sbanda, rischiando il prendere un altro gol (dall'ex Luparense Ique), così il nostro cittì chiama subito time out. La Romania gioca gli ultimi 5' minuti senza bonus falli. Ci pensa Cavinato - con una giocata delle sue - a propiziare il tiro libero dell'1-1, realizzato dal Brocador.
 
MIARELLONE - La Nazionale rientra in campo con Miarelli in luogo di Molitierno e, soprattutto, col piglio dei dominanti, anche perché la Romania è in 4 per il rosso preso da Pânzaru mentre le due nazionali si dirigevano negli spogliatoi. Il 2-1 arriva praticamente subito: la conclusione da due passi di De Oliveira viene rimpallata, Cavinato trova il pertugio giusto da posizione defilata, per il primo vantaggio Azzurro. Un gol che cambia le carte in tavola: l'Italfutsal indietreggia, entra Ugherani, la Romania spinge, soffriamo da matti. Miarelli è portentoso ancora su Szocs e in almeno altre tre occasioni, ma nulla può quando Felipe Mancha crossa basso al centro e capitan Ercolessi devia nella propria porta. "Naso" si riscatta immediatamente: sassata di sinistro dalla distanza e palla sotto la traversa: 3.2. Miarelli torna extra large e salva per l'ennesima volta su Szocs, Cavinato mette il punto esclamativo sulla sua super prestazione: finisce 4-2, il bis è servito.
 
 
ROMANIA-ITALIA: 2-4 (1-1 p.t.)
ROMANIA: Tonița, Mancha, Ique, Stoica, Ferreira, Matei, Crăciun, Plugaru, Mánya, Szocs, Csoma, Pânzaru, Iancu, Grigoraș. Ct.: Lupu
ITALIA: Molitierno, Ercolessi, De Luca,Merlim, De Oliveira,Romano, Azzoni, Fortini, Murilo, Ugherani, Cavinato, Cesaroni, Musumeci, Miarelli. Ct.: Musti
MARCATORI: 13’35” p.t. Szocs (R) 16’48” De Oliveira (I), 0’35” s.t. Cavinato (I), 17’10” aut. Ercolessi (R), 17’50” Ercolessi (I), 18’23” Cavinato (I)
AMMONITI: De Luca (N), Ique (R), Ferreira (R), Matei (R), Murilo (I), Romano (I), Alpar (R)
ESPULSI: nell’intervallo Pânzaru (R)
ARBITRI: Vlad Nicolae Ciobanu (Romania), Daniel Deca (Romania), Bogdan
Valentin Hanceariuc (Romania)
 
Pietro Santercole