skin adv

Dener, Battistoni e le false speranze: il Latina si ferma a Eboli. E recrimina

 09/02/2019 Letto 136 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LYNX LATINA





Il ritorno in campo dopo due settimane è amaro per il Lynx Latina che passa due volte in vantaggio ad Eboli, ma cede il passo alla Feldi in rimonta per 7-2. Rosso per Battistoni che salterà la sfida con l’Arzignano in programma venerdì prossimo. 
 
PARI E PATTA – Paniccia perde Lo Cicero per un problema e lascia fuori Picallo. Cipolla, alla sua prima apparizione al “PalaDirceu” di Eboli preferisce Laion a Pasculli con Andrè Ferreira in tribuna. La prima occasione per i padroni di casa dopo neanche venti secondi: Bocao supera Chinchio, salva Carlinhos sulla linea. Lo stesso numero dieci brasiliano, poco dopo, si rende pericoloso dalle parti di Laion. Josiko, dopo uno scambio di prima con Fornari, sbatte sul muro di Chinchio. Al 10’ occasione d’oro per il Lynx Latina: Battistoni ruba palla a centrocampo, s’invola verso la porta e serve Anàs che non riesce a sbloccare il punteggio. E’ il preludio al gol che arriva tre minuti dopo: Dener dialoga con Battistoni e fredda Laion. Non si fa attendere la risposta della Feldi che impatta con un radente di Pedotti. Al 17’ Bocao si becca il secondo giallo e lascia la Feldi in inferiorità. Laion è chiamato agli straordinari su Juanqui e Carlinhos e il primo tempo termina sull’1-1. 
 
LATINA KAPPAO’ – Il secondo tempo parte benissimo per il Lynx Latina: uno-due Battistoni-Juan Carlos con il capitano che griffa l’1-2. Arriva immediato il pari della Feldi con uno straordinario gol di Fornari. Trenta secondi dopo Battistoni viene espulso per somma di ammonizioni (la prima, per simulazione, inesistente nei venti minuti iniziali) e i padroni di casa passano per la prima volta in vantaggio con Josiko, ispirato da Fornari. Neanche il tempo di battere che Arrieta mette a referto il 4-2. La squadra di Paniccia cerca la reazione: Laion mura Juanqui e la Feldi trova il 5-2 con Tuli che, di fatto, spezza la partita. Il tecnico laziale schiera Juanqui portiere di movimento e recrimina un rigore per un tocco di mano di Romano in area di rigore su un tiro-cross di Edu. Nel finale Josiko si porta il pallone a casa e chiude la gara sul 7-2 definitivo.
 
FELDI EBOLI: Laion, Bocao, Romano, Josiko, Fornari, Pasculli, Frosolone, Tuli, Arrieta, Pedotti, Caponigro, Imbimbo, Fortunato, Sinno. All. Cipolla
LYNX LATINA: Chinchio, Carlinhos, Battistoni, Anas, Juan Carlos, Raimondi, Dener, Cretella, Palmegiani, Pilloni, Antonito, Edu, Menichella. All. Paniccia
 
MARCATORI: 12’13” p.t. Dener (L), 13’18” Pedotti (F), 2’32” s.t. Battistoni (L), 4’36” Fornari (F), 6’10” Josiko (F), 6’34” Arrieta (F), 10’22” Tuli (F), 17’42” e 19’29” Josiko (F)
 
AMMONITI: Battistoni (L), Bocao (F), Fornari (F)
 
ESPULSI: 16’58” p.t. Bocao (F) per somma di ammonizioni, 4’54” s.t. Battistoni (L) per somma di ammonizioni
 
ARBITRI: Dario Di Nicola (Pescara), Arrigo D’Alessandro (Policoro), Michele Iannone (Nocera Inferiore) CRONO: Antonio Marino (Agropoli)
 
Ufficio Stampa Lynx Latina