skin adv

Un Molfetta... Valente: "I playoff devono rappresentare il nostro obiettivo"

 11/02/2019 Letto 125 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    SEFA MOLFETTA





Bisognava vincere per il morale ma soprattutto per la classifica e la Sefa Molfetta ha dimostrato di essere inarrestabile e travolgente ai danni dell’Alma Salerno. Al PalaPoli i biancorossi vincono e convincono con il punteggio di 8-3 grazie alla tripletta di Ortiz, le doppiette di Dell’Olio e Ossorio e il ritorno al goal del “mastino” Antonio Di Benedetto, cogliendo la sesta vittoria stagionale.Risultato non affatto scontato visto la voglia di salvarsi dei campani, il team del sodalizio De Giglio ha archiviato la vittoria quasi nella prima frazione visto il 4-0. Ripresa dove le motivazioni biancorosse sono emerse visto il punteggio ampio nel finale. Adesso i paly off non sono così impossibili e distano solo due lunghezze. Nella parte alta della classifica perdono solo il Manfredonia e il Futsal Parete.
 
PRIMO TEMPO. Rutigliani si affida a Panunzio tra i pali, Pedone, Ossorio, Ortiz e Antonio Di Benedetto. Le Aquile Molfetta partono subito con la giusta mentalità e con la voglia di vincere a tutti i costi e dopo qualche secondo dal fischio d’inizio Di Benedetto coglie subito il palo. Vantaggio che non tarda ad arrivare infatti al 1’32’’ Ortiz insacca con una gran conclusione. Di Benedetto spreca il raddoppio a due passi d’estremo difensore campano ma ancora uno scatenato Ortiz mette a segno la rete del 2-0 al 5’32’’.  Subito dopo Teo supera un avversario, Carpentieri con un grande riflesso di rifugia in angolo. I biancorossi sembrano essere in gran forma e Teo al 7’49’’ serve dall’out di sinistra Dell’Olio che non sbaglia. Sul risultato di 3-0, l’Alma Salerno prova a reagire con le conclusione di Martinez Enrique e VuoloAntonio ma Panunzio non si fa sorprendere e blinda la porta. Al 14’16’’ Ortiz serve con il contagocce Ossorio che con una bordata mette a segno il 4-0. Fino al termine della prima frazione l’estremo difensore amaranto sale in cattedra e risponde presente sule conclusioni di Dell’Olio e sul doppio tentativo di Mugeo.
 
SECONDO TEMPO. Ripresa di gioco in cui gli uomini di misterRutigliani partono con il piede giusto ma ancora Carpentieri salva i suoi con un grande intervento su Mugeo. Al 2’37’’ gli ospiti accorciano le distanze con Martinez Enrique. Dopo appena 18’’ Teo serve Ortiz e con un missile da banda sinistra ristabilisce nuovamente le distanze. Alma Salerno ci mette il massimo impegno e Kaio Vinicius al 4’19’’ timbra il cartellino mettendo a segno la seconda rete degli amaranto. Molfettesi tornano a macinare gioco e in poco più di 1’ dilagano mettendo a segno due marcature: 9’37’’ Oriz da calcio di punizione serve Ossorio che sigla la sua doppietta di giornata e al 10’39’’ dall’out di sinistra torna al goal Antonio Di Benedetto dopo una lunga astinenza. Alma Salerno sul punteggio di 7-2 inserisce il quinto di movimento ma al 13’56’’ dopo un grande intervento di Panunzio, Dell’Olio sigla la sua doppietta di giornata. A 4’ dal termine mister Rutigliani da spazio anche a Ventrella ma l’Alma al 17’55’’ sigla il definitivo 8-3 ancora con Martinez Enrique. Prima del fischio finale, Panunzio coglie una clamorosa  traversa direttamente dalla sua porta. Nella prossima giornata la Sefa Molfetta sarà impegnata in trasferta,al PalaPansini per la  15^ giornata di campionato, sabato 16 febbraio eccezionalmente alle 17.00 nello storico derby contro il G.S Giovinazzo.
 
VALENTE - Le dichiarazioni del vice presidente Sergio Valente al termine del match: “Pur non essendo una partita di cartello,  i ragazzi hanno risposto molto bene giocando ad alti ritmi – afferma  il vice presidente – Già nelle precedenti partire si è visto il bel gioco nonostante affrontassimo le prime del girone. Adesso bisogna dare tutto per il rush finale a partire dall’incontrocontro il Giovinazzo.Nel derby servirà tanto spirito di sacrificio da parte di tutti, l’unione di gruppo e la determinazione per raggiungere a tutti i costi la vittoria. I play-off sono e devono essere il nostro traguardo per costruire al meglio il nostro futuro di questa grande famiglia chiamata: Aquile, Sefa Molfetta” conclude Sergio Valente.
 
Ufficio stampa Aquile Molfetta




Pubblicità