skin adv

Kaci trascina ancora il Velletri: la capolista vince 8-7 ad Anzio

 19/02/2019 Letto 272 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VELLETRI





Una partita tiratissima, che ha visto alla fine il Velletri prevalere su un coriaceo Città di Anzio, che ha affrontato la prima della classe a viso aperto e senza timori reverenziali. Questa la sintesi di una partita che ha tenuto tutti i presenti, in campo e sugli spalti, col fiato sospeso, con una girandola di emozioni spentesi solo al triplice fischio finale. Di fatto il Città di Anzio voleva vincere questa partita, per restare agganciato al treno dei playoff e fin dai primi istanti di gioco ha buttato il cuore oltre l’ostacolo. Infatti i locali passavano subito in vantaggio. Il Velletri provava a reagire e trovava la rete del pareggio, con il giovane Pompei ottimamente servito da Manolo Montagna che risulterà essere trai migliori in campo per il Velletri a fine gara. Poi i biancoblù veliterni riuscivano a trovare anche la rete del momentaneo vantaggio, con Maicol Montagna, lesto a sfruttare una combinazione veloce. A questo punto la partita cambiava, con le due squadre ad affrontarsi a viso aperto, in una serie di capovolgimenti di fronte che hanno contribuito ad infiammare la partita. I locali riuscivano a trovare prima il pareggio e poi a tornare nuovamente in vantaggio con un gol rocambolesco, che vale la pena raccontare. Maicol Montagna fa partire un violento bolide che si stampa sulla traversa. La palla schizza addirittura al di la del centro campo veliterno e diventa preda del pivot locale, che la trasforma in gol per il 3 a 2 dell’Anzio. A questo punto il Velletri cambia il portiere, Ludovisi sostituisce un buon Maggiore, ma è ancora l’Anzio a rendersi pericoloso, tanto da trovare addirittura la rete del 4 a 2. Un risultato inaspettato alla vigilia. Il Velletri rimane anche in quattro per l’espulsione di Fagnani, ma riesce a non subire gol e negli ultimi secondi finali il bomber veliterno Kaci sbaglia un tiro libero, mandando la sfera sopra la traversa. Il secondo tempo è tutta un’altra musica. Il Velletri si catapulta nella metà campo avversaria, pressando i giocatori del Città di Anzio fin dentro l’area di rigore. Il pressing a tutto campo funziona. Kaci sale in cattedra e si esalta ,trovando per ben tre volte la via della rete ribaltando il risultato dal 4 a 2, al 4 a 5 per il Velletri, che ritrova l’entusiasmo. Ad allungare ancora le distanze ci pensa Manolo Montagna, che porta a 6 le reti per i biancoblù del presidente Pontecorvi. Il Velletri allenta la pressione e i lidensi si riportano sotto, trovando prima un ottimo Ludovisi a chiudere la porta, ma poi trovando il gol del 5 a 6. Ma i veliterni sono in partita e accelerando il giro palla, trovano nuovamente la via della rete con Proja. A chiudere le reti del Velletri ci pensa ancora Manolo Montagna che porta a 8 le reti del Velletri. L’Anzio, dopo aver subito la migliore freschezza e tenuta atletica dei veliterni, tenta di reagire ma trova la rete del 7 a 8 solo negli istanti finali. Poi il Velletri si chiude a riccio e per il Città di Anzio non c’è più la possibilità di arrivare in porta, con la difesa granitica dei biancoblù. Al triplice fischio finale esplode la gioia del Velletri per l’importante vittoria ottenuta, che permette al roster di capitan Bongianni di restare ben saldamente in testa al girone A del campionato di Serie C1 a sei giornate dalla fine del campionato. 


Ufficio Stampa Velletri





Pubblicità