skin adv

Kaci, più di 100 gol con il Velletri: la capolista non dà scampo alla Vigor

 25/02/2019 Letto 244 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VELLETRI





Nonostante il risultato finale rotondo e ampio, la sfida con la Perconti ha rappresentato un bel banco di prova per il roster di capitan Bongianni, in una altalena di gol ed emozioni che, di fatto, ha preso la china giusta dal decimo minuto della ripresa.

Dopo una avvio di studio ci pensava bomber Kaci ad aprire le danze al 5’ del primo tempo, portando in vantaggio i biancoblu. Un minuto e mezzo più tardi il raddoppio: discesa di Maicol Montagna e tiro potente in diagonale sul quale l’estremo ospite poteva solo respingere la sfera che terminava sui piedi di Andreolli, il quale la doveva solo sospingere nella porta sguarnita. Il doppio vantaggio metteva il Velletri nella condizione di tirare il freno a mano, controllando la partita, che aveva un sussulto quando Ludovisi doveva precipitarsi fuori dai pali salvando il risultato su una rapidissima ripartenza dei romani. Il calo di tensione del Velletri portava i rossublù ad accumulare ben 5 falli nei primi 5 minuti, tanto che la Vigor ne approfittava guadagnandosi un tiro libero, la cui esecuzione finiva sul palo, graziando la porta veliterna. Ma il gol della Perconti era nell’aria ed arrivava due minuti più tardi, a seguito di una mischia in area. Il gol spingeva la Perconti, che ad un minuto dal termine della prima frazione di gioco, trovava il pareggio. Proja perdeva palla a centrocampo innescando la ripartenza ospite. Ludovisi si opponeva al primo tiro a botta sicura, ma nulla poteva sulla respinta, con i romani che agguantavano il pareggio.

L’avvio di ripresa riservava ancora una sorpresa. Invece di vedere il Velletri girare a mille, era la Vigor a mettere in difficoltà i baincoblù, che subivano la rete del momentaneo svantaggio con un tiro non irresistibile che si infilava in diagonale. La gioia del vantaggio da parte dei romani, però, durava solo una manciata di secondi. Margagnoni scendeva e metteva una palla in verticale per bomber Kaci che batteva a rete per il gol del 3 pari. Grande gioia sugli spalti, non solo per il gol del pareggio, ma per il centesimo gol di Kaci Besmir con la maglia del Velletri in 49 partite giocate. Raggiunto il pari, il Velletri trovava pochi spazi per proporsi in attacco con il roster romano, pronto a chiudere le diagonali e a ripartire. Proprio su una ripartenza con un doppio scambio, il pivot romano si trovava solo davanti alla porta, ma la botta a colpo sicuro veniva intercettata da Manolo “the wall” Montagna che salvava il risultato. Era la sveglia per i biancoblù del presidente Pontecorvi. Sugli sviluppi del calcio d’anglo Maicol Montagna si impossessava della sfera, tagliava il campo sulla laterale e faceva partire un siluro che si insaccava all’incrocio dei pali. Il tempo di centrare la sfera ed il Velletri allunga ancora. Su fallo laterale siluro di Manolo Montagna che taglia l’area con Margagnoni appostato sul secondo palo a toccare in rete. Il 5 a 3 piega le gambe dei romani che spariscono dal campo e tre minuti e mezzo più tardi subiscono la sesta rete con Kaci. Discesa del bomber e scambio con Proja il cui violento tiro viene respinto dall’ottimo portiere romano, ma la sfera finisce sui piedi di Kaci che la spinge in rete. A questo punto il Velletri controlla la gara, la Perconti gioca il tutto per tutto con il portiere di movimento senza però impensierire la difesa biancoblù. Gli ultimi minuti passano così ma a trenta secondi dalla fine, Kaci ruba palla e parte dalla sua area resiste al ritorno degli avversari, salta il portiere in velocità e deposita la sfera nella porta vuota. E’ il gol che chiude la sfida, la sua 102esima rete personale. 


Ufficio Stampa Velletri





Pubblicità