skin adv

#SerieBFutsal, Assoporto Melilli in A2. Buldog quasi. Rallenta il Fuorigrotta

 16/03/2019 Letto 304 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VARIE





La diciottesima giornata del campionato cadetto regala la prima promozione diretta. L'Assoporto Melilli completa la sua fantastica cavalcata: tutte vittorie e un pari. Il diciassettesimo successo dei ragazzi di Stefano Bosco, naturalmente in copertina, vale il salto di categoria.

GIRONE A Tutto invariato lassù. Tutto a vantaggio del Saints Pagnano di Danilo Lemma, che si aggiudica la sfida casalinga con il Pavia e conserva otto punti su Real Cornaredo (ok con il tranquillo Rhibo Fossano) e Carmagnola, dominante nel derby con l'Isola. Bene l'Aosta contro il Bergamo: i ragazzi di Rodrigo Rosa prendono punti anche Videoton Crema e Lecco, che pareggiano nello scontro diretto per i playoff. In coda il Savigliano passa a Bresso, superando in classifica proprio la Domus e issandosi in zona salvezza.

GIRONE B Ci vuole un tempo all'Imolese Kaos per eliminare le scorie di una Final Eight non proprio positiva. Sotto all'intervallo, la capolista del girone B riesce a rimontare un ottimo Pordenone, consolidando il primato e prenotando la festa promozione della prossima settimana. La Fenice si aggiudica di misura il derby e inguaia il Miti Vicinalis, fuori dalla zona playoff, dove salgono il Città di Mestre (doppiato lo Sporting Altamarca) e un sorprendente Sedico (corsaro con il Futsal Atesina). Pirotecnico pari fra Vicenza e Maccan Prata, Canottieri Belluno-Futsal Cornedo posticipata al 30 marzo.

GIRONE C Slitta di una settimana la promozione della OR Reggio Emilia. La compagine di Margini il suo lo fa, prendendosi la rivincita sul Pro Patria, l'unica ad averla sconfitta nel girone C cadetto. Ma il Città di Massa non molla nulla, batte la Poggibonsese, annullando di fatto il primo match point dei cittadini, comunque a +10 dalla finalista di Coppa Italia. Negli altri incontri, un Cesena da podio sconfigge il Bagnolo e lo sorpassa in classifica; la Sangio si tiene stretta il quinto posto col blitz sul campo della Mattagnanese, anche se il Sant'Agata (passerella con l'Elba '97) non molla niente. In coda, successo pesante per il Montecalvoli: Chiavari espugnata, aggancio all'Athletic.

GIRONE D Solo l'artimetica non celebra le gesta dei Buldog Lucrezia, in testa praticamente da inizio campionato. Il successo marchigiano nel big match di Chieti vale più di una ipoteca. Ora al secondo posto sale il Cln Cus Molise, che stavolta non sbaglia con il Futsal Askl. Giornata storta per il Cus Ancona, sorpreso nella trasferta di Corinaldo, sopravanzato da un'Eta Beta corsara in terra perugina con il Gadtch e agganciata da quell'ottima Chaminade Campobasso, capace di sbancare Faenza. La Vis Gubbio si prende il settebello ed "elimina" di fatto il Real Dem di Capurso dalla corsa al post regular season.

GIRONE E Italpol e Futsal Futbol Cagliari continuano a veleggiare indisturbate lassù: una passa a Foligno archiviando l'esperienza non positiva nella recente Final Eight di Campobasso, l'altra fa valere la sua forza in un derby sardo senza storia con il San Paolo Cagliari. La sorpresa di giornata è la sconfitta di un Active forse con la testa ai playoff: il k.o. dei viterbesi vuol dire quasi salvezza per lo Sporting Juvenia. Tutto facile per la Fortitudo Pomezia con il Club Roma, giochi tutt'altro che chiusi - invece - per il quinto posto, sempre appannaggio dell'Atletico New Team, ma attenzione all'entusiasmo dello United Aprilia: la compagine di Serpietri conquista lo scontro diretto col Savio, superandolo in classifica e restando a -2 dall'Atletico.

GIRONE F Si riducono a sei i punti di vantaggio del Futsal Fuorigrotta, fermato sul pari per la seconda volta in stagione in casa dal Lausdomini. Il Real San Giuseppe campione di coppa ringrazia, s'impone sullo Junior Domitia e accorcia il gap. Terzo posto saldamente nelle meni del Futsal Molfetta dopo il successo contro il Futsal Parete. E' bagarre per i playoff, perchè il Giovinazzo di Masi doppia il Manfredonia rimanendo agganciato al treno che porta al post regular season. Tre punti di platino per un Capurso a un passo dalla salvezza, un po' come l'Apulia Food Canosa, ok nello scontro diretto contro l'Alma Salerno.

GIRONE G Il Magic Crati Bisignano mette in frigo lo champagne. Il già pingue bottino aumenta (+9), perché i cosentini vanno in doppia cifra con il Guardia Perticara e perché il Bernalda pareggia nel match clou con il Traforo Spadafora. In ottica playoff, il Be Board Ruvo passa sul campo della Farmacia Centrale Paola e prende punti a tutte le dirette concorrenti. Il Real Team Matera cade in casa col redivivo Taranto, male anche l'altra squadra di Matera, il Futura, piegato nella sfida tutta lucana con l'Orsa Aliano. Tutti risultato che fanno piacere al Futsal Altamura, in piena corsa per la quinta posizione.

GIRONE H Gli unici rimpianti sono quelli della Final Eight di Campobasso, per il resto è stato un Assoporto Melilli pressoché perfetto in campionato. Il diciassettesimo successo in diciotto incontro, quello con il quotato Cataforio passerà alla storia, perché i siciliani di Bosco chiudono i conti con 4 giornate di anticipo. Il successo del Mabbonath mantiene i palermitani al secondo posto, così come un convincente Futsal Polistena sempre terzo. In ottica playoff il pari del Regalbuto col Real Parco cambia poco i piani di post regular season agli ennesi. Doppia gioia per il Polisportiva Futura: battuto il Mascalucia, Catania (ko con l'Akragas) a una sola lunghezza.

Ufficio stampa Divisione





Pubblicità