skin adv

#SerieC1Futsal: Velletri e Carbognano, è il sabato della festa nazionale

 23/03/2019 Letto 771 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





GIRONE A - Mancava solo l’aritmetica per alzare le braccia al cielo, il Velletri sconfigge anche quella e festeggia il grande salto nel nazionale: l’apoteosi della squadra di Montagna prende corpo al Parco dei Pini, dove i castellani piegano 4-3 il Casal Torraccia e chiudono i conti nella corsa al vertice del girone A. È bagarre furiosa per la griglia playoff: Real Terracina e Atletico Anziolavinio impattano sul 3-3 nello scontro diretto, il Cisterna regola 6-1 lo Spinaceto, certificandone la retrocessione in C2, e aggancia entrambe a quota 50. La squadra di De Angelis, però, mercoledì 27 recupererà la trasferta con la Vigor Perconti e avrà l’occasione di riallungare sulle due rivali dirette. La Fidaleo Fondi si impone 5-3 sul Real Castel Fontana e avvicina la certezza di poter disputare tra le mura amiche il playout con gli stessi marinesi. Scoppia il terzetto di quinte: il Vallerano travolge 10-2 il Città di Anzio e, oltre al team di Pisano, stacca anche il Genzano, rallentato sul 4-4 dalla Virtus Ostia Village. Terzo risultato utile di fila per la Vigor Perconti, corsara 6-2 sul campo del Real Stella.

GIRONE B - Il penultimo sabato di marzo contorna di eroico la già straordinaria stagione del Carbognano: il 3-3 interno con lo Sporting Hornets certifica la promozione in Serie B della formazione di Cervigni, che si regala uno splendido double dopo il trionfo di gennaio in Coppa Lazio. Il tonfo dell’Aranova è l’altro fattore che fa esplodere la festa viterbese e rimette in discussione la titolarità della piazza d’onore: la squadra di Fasciano cade 10-4 a Poggio Fidoni e vede avvicinarsi a -2 la Pro Calcio, che liquida 9-3 in trasferta un CCCP costretto alla discesa di categoria e si garantisce i playoff. L’ultimo biglietto per la post season se lo giocheranno la stessa Spes e la Nordovest: il team di Rossi batte 3-1 il Cortina restando appaiato al roster di Luciani, ma, nel turno finale, avrà bisogno di un risultato migliore della rivale diretta per superarla in graduatoria. Il sogno sfuma per l’Albano, che, comunque, aggiunge un altro successo al proprio bottino con il 4-1 al TC Parioli. La Virtus Fenice si guadagna la permanenza in C1 grazie al 3-3 con il Real Ciampino, al netto di stravolgimenti nei 40’ conclusivi della stagione regolare è salva anche una Vigor Cisterna che passa 5-3 in quel di Fabrica. 


Francesco Carolis





Pubblicità