skin adv

Lido, l’imperativo di Gastaldi: “Abbiamo l'obbligo di battere il Prato”

 05/04/2019 Letto 272 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    TODIS LIDO DI OSTIA





Il traguardo è vicino, l’obiettivo promozione anche. A tre giornate dal termine, il Lido deve gestire i due punti di vantaggio che ha sull’Ortona, per trasformare in realtà il sogno Serie A.

“Arriviamo a questo sprint più carichi che mai”, commenta Paolo Gastaldi. Il fondatore del club, però, non nasconde la tensione: “Sappiamo che non possiamo più sbagliare, ogni piccolo errore d’ora in poi sarà decisivo. Il duello con l’Ortona? Conosciamo i nostri mezzi, ma la verità è che entrambe le squadre meriterebbero la promozione diretta”.

Per una sarà gloria immediata, l’altra, invece, cercherà il salto di categoria attraverso la porta secondaria: i playoff. Il Lido, a centoventi minuti dal termine della regular season, ha due punti di margine da gestire e uno scontro diretto da giocare in casa. Prima, però, bisognerà superare il Prato, unica formazione in grado di battere Barra e compagni in campionato. “Ci aspetta una trasferta insidiosa, contro un’ottima squadra, che di sicuro venderà cara la pelle, ma, inutile dirlo, non possiamo far altro che vincere”, continua il copresidente, che si aspetta un Lido concentratissimo. Il big match con l’Ortona non distrarrà i ragazzi di Matranga, o almeno questo è ciò che si augura Gastaldi. “Pensare già adesso al 19 sarebbe un grosso errore. Abbiamo l’obbligo di battere il Prato, per arrivare a quella sfida con almeno due lunghezze di vantaggio”. 


Antonio Iozzo




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità