skin adv

Borruto si porta a casa il pallone: Argentina in doppia cifra con la Bosnia

 15/04/2019 Letto 494 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





Dopo aver pareggiato 3-3 con l’Italia, i campioni del mondo dell’Argentina battono con un netto 10-2 la Bosnia, avversaria di domani dell’Italia (sempre ore 20:30). Primo tempo equilibrato, ripresa tutta di marca albiceleste, che dilaga fino al 10-2. Cuzzolino e compagni chiudono il triangolare con un pareggio e una vittoria.
 
PRIMO TEMPO Spettacolare avvio di partita a Pescara. La prima occasione è bosniaca con la traversa di Radmilovic (bellissimo il lob a superare Sarmiento), ma la risposta albiceleste è immediata: prima una grande occasione di Taborda murata dal gigantesco Galic, poi il vantaggio dei sudamericani firmato dall’ex Latina Corso. Neanche il tempo di festeggiare che Sarmiento si fa sorprendere dal tiro di Aladzic per l’immediato 1-1. A riportare avanti i campioni del mondo ci pensa il solito Titi Borruto, che al 7′ fulmina Galic per il 2-1. La gara resta equilibrata: al diciassettesimo Altamirano allunga sul 3-1, ma a 50” dall’intervallo Boskovic approfitta di una corta risposta di Sarmiento per il 3-2 con cui si va al riposo.
 
SECONDO TEMPO Inizia il secondo tempo e l’Argentina torna subito a +2 grazie al gol di Luciano Avellino. Poco dopo Tripodi colpisce un palo a porta vuota, non finalizzando la ripartenza di Borruto. L’albiceleste è padrona del campo e dilaga: al decimo Mati Rosa, due minuti dopo Borruto e poi Cuzzolino su tiro libero portano sul 7-2 l’Argentina. La Bosnia mette il portiere di movimento, provando a rendere meno amaro il passivo ma l’esito è solo l’8-2 di Borruto. Nel finale ancora in rete Avellino e Rosa per il definitivo 10-2.
 
 
 
TORNEO INTERNAZIONALE DI PESCARA
ITALIA-ARGENTINA 3-3 (1-1 p.t.)
ITALIA: Mammarella, Ercolessi, Merlim, Cesaroni, De Oliveira, Romano, Fortini, Murilo, Marcelinho, Castagna, De Luca, Musumeci, Ugherani, Molitierno. Ct: Musti
ARGENTINA: Sarmiento, Taborda, Corso, Borruto, Brandi, Avellino, Tripodi, Rescia, Cuzzolino, Altamirano, Rosa, Claudino, Starna. Ct: Lucuix
MARCATORI: 8'33'' p.t. Rescia (A), 19'26'' De Oliveira (I), 1'43'' s.t. Ercolessi (I), 3'21'' Cesaroni (I), 19'16'' e 19'46'' Brandi (A)
AMMONITI: Borruto (A)
ARBITRI: Alessandro Malfer (Rovereto), Angelo Galante (Ancona), Nicola Maria Manzione (Salerno) CRONO: Dario Pezzuto (Lecce)

ARGENTINA-BOSNIA 10-2 (3-2 p.t)
ARGENTINA: Sarmiento, Taborda, Corso, Altamirano, Borruto, Avellino, Tripodi, Rescia, Cuzzolino, Rosa, Starna, Taborda. Ct: Lucuix
BOSNIA: Galic, Pavlovic, Aladzic, Kahvedzic, Radmilovic, Milanovic, Cavar, I. Ivankovic, S. Ivankovic, Hrkac, Boskovic, Perkovic, Jelic, Dujmovic. Ct: Krezo
MARCATORI: 1’32” p.t. Corso (A), 1’50” Aladzic (B), 6’43” Borruto (A), 16’47” Altamirano (A), 19’07” Boskovic (B), 6’07” s.t. Avellino (A), 10’49” Rosa (A), 12’13” Borruto (A), 12’48” Cuzzolino (A), 13’21” Borruto (A), 15’03” Avellino (A), 18’14” Rescia (A)
AMMONITI: Aladzic (B), Kahvedzic (B)
ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Dario Pezzuto (Lecce), Angelo Galante (Ancona) CRONO: Dario Di Nicola (Pescara)

 





Pubblicità