skin adv

Diaz Bisceglie: assenze pesantissime. Ma Di Chiano deve vincere e sperare

 26/04/2019 Letto 112 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Pietro Santercole
Società:    DIAZ BISCEGLIE





È la partita decisiva, quella che potrebbe valere una stagione, un crocevia tra inferno e paradiso. Domani la Diaz ospita il Bernalda al PalaDolmen, ore 16, nella ventiduesima ed ultima giornata del campionato di Serie B, girone G. Al sodalizio presieduto da Giuseppe Cortellino non serve fare conti, solo vincere e sperare in un passo falso del Guardia Perticara in casa dell’Orsa Aliano.
 
EMERGENZA Impegno complicato per Angelo Cassanelli e compagni, di fronte si trovano un Bernalda secondo in classifica e con la necessità di fare punti per evitare di essere superato ad un metro dal traguardo dei playoff dal Traforo Spadafora, terzo ad una sola lunghezza di distacco. Mister Di Chiano sta preparando nel miglior modo possibile il match, decisivo per la prima stagione in B della Diaz. L’emergenza però la fa da padrona tra squalifiche ed infortuni. Il tecnico nativo di Trani infatti dovrà fare a meno degli infortunati Ferreyra e Di Benedetto e degli squalificati Caggianelli e Russo. Assenze pesantissime che potrebbero indurre alla resa, non per la Diaz e la sua storia fatta di cuore, sacrifico e grande forza di volontà. L’augurio è che tutte le gare dell’ultima giornata vengano disputate con il massimo dell’impegno, c’è in gioco il futuro sportivo di alcune realtà, sarebbe bello chiudere in bellezza facendo i complimenti a tutti per l’impegno profuso. Diaz-Bernalda sarà arbitrato da Andrea De Luca di Paola e Cosimo Di Benedetto di Lamezia Terme; crono: Luca Michele De Candia di Molfetta. 
 
Ufficio stampa Asd Diaz Bisceglie




Pubblicità