skin adv

Alé Di Eugenio: "Olimpus Roma, è stata una piccola impresa"

 26/04/2019 Letto 181 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    OLIMPUS





L'Olimpus guarda all'ultimo match della stagione con un sospiro di sollievo. La vittoria contro il Grosseto ha consegnato alla compagine di Roma Nord la salvezza e così adesso, contro il Cefalù, al di là del risultato, si guarda oltre. Perché, come ribadisce Alessio Di Eugenio, in partite come questa l'Olimpus ha la possibilità di dimostrare ancora di più il suo valore.

Come sta la squadra dopo aver agguantato la salvezza? Qual è lo stato d'animo generale?
“Finalmente siamo riusciti a mettere la firma sulla salvezza che, secondo me, meritavamo ampiamente; siamo una squadra giovane che non ha mai smesso di combattere per quello in cui credeva e il raggiungimento dell'obiettivo prefissato è solo la ciliegina sulla torta di questa stagione. Ciò che mi porto dietro dopo quest'annata è la consapevolezza di aver potuto davvero aiutare i ragazzi a dare il massimo. Sembra strano ma è stata una stagione fondamentale per me, perché mi sono ritrovato con un anno e mezzo di infortunio sulle spalle, tante responsabilità in campo e aspettative da dover rispettare per ciò che avevo fatto negli anni scorsi. Spero con tutto il cuore di averle rispettate, spero che il mister sia contento dell'apporto che ho dato alla squadra e dell'impegno profuso nei confronti della Società. Per quest'anno il mio obbiettivo principale era di diventare un compagno migliore all'interno del gruppo, uno su cui contare nel momento del bisogno, in campo e fuori, questo solo i ragazzi potranno confermarlo ... É stata una stagione che mi ha fatto crescere ed il merito è solo di un gruppo del genere; mi sento finalmente un giocatore e di questo devo ringraziare lo staff e le responsabilità che mi sono state affidate. Penso che lo stato d'animo generale sia un po' quello che ho appena descritto relativamente a me: un anno del genere ti fa crescere e credo che ogni mio singolo compagno sia contento e soprattutto responsabilizzato, in parole povere, cresciuto!”

Ultimo capitolo del campionato a Cefalù, contro una delle formazioni più forti del campionato. Come la affronterete?
“Ci si allena con serenità e finalmente l'ambiente si é tranquillizzato dopo la dura lotta per la salvezza , perché la nostra é stata una piccola impresa a cui nessuno, al di fuori, ha mai creduto! Di conseguenza la partita a Cefalù verrà affrontata con la tranquillità di un gruppo che ha dimostrato tutto ciò che doveva e che ha solo da guadagnare con vittorie in palcoscenici importanti come quello di una squadra terza in classifica che si appresta ad affrontare il Play Off per andare in Serie A. Con questi tre punti potremmo scalare delle posizioni in classifica e allontanarci ulteriormente dalla zona bassa della classifica. Spero che tutti i miei compagni prendano questa partita come una possibilità di dimostrare ancora di più quanto valgono e di far capire che un atleta non è tale solo quando c'è in palio qualcosa ma lo é sempre, a prescindere dagli obbiettivi. Sarebbe un ulteriore passo in avanti per la maturazione di giovani come noi che stanno cercando una dimensione definitiva in questo sport".

Ufficio stampa Olimpus Roma





Pubblicità