skin adv

Caramanica saluta il Vallerano: "È dura dire basta dopo 15 anni di futsal"

 13/05/2019 Letto 653 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Redazione
Società:    VALLERANO





Correva l'anno 2003. Saverio Caramanica, insieme a un gruppo di amici, fonda quella che sarebbe diventata una delle realtà futsalistiche più brillanti nel panorama capitolino. Dopo oltre tre lustri di Vallerano, vissuti sul campo e dietro la scrivania, il massimo dirigente, a causa di motivazioni personali e lavorative, annuncia, tra malinconia e orgoglio, la separazione dalla sua creatura e il passaggio del timone nelle mani di Davide Poleggi.

CARAMANICA - "Dopo 15 anni di attività è dura smettere - esordisce Caramanica -. Si potrebbero scrivere pagine e pagine sulla nostra storia: mai una fusione, siamo sempre andati avanti con le nostre forze. Ho iniziato nel futsal per gioco, è diventato una parte integrante della mia vita. Esigenze familiari e lavorative mi costringono, purtroppo, a dire basta, con un grande groppo in gola, al settore agonistico della mia società. Lo scettro passa a chi, come me, ha il Vallerano nel sangue, vale a dire Davide Poleggi, il quale porterà avanti il progetto". Il capitolo dei saluti ha un destinatario speciale: "Colgo l'occasione per dire grazie a mister Mauro Ronconi, un uomo di sport come pochi. È stato il mio traghettatore per cinque anni, negli ultimi quattro mi ha portato dalla Serie D alla C1, a un passo dai playoff per la promozione nel nazionale: abbiamo compiuto una vera impresa. Posso garantire che, in questo mondo, di persone così serie, competenti e rispettose ce ne sono poche. Mauro, grazie per tutto quello che hai dato al Vallerano". Il passato e il presente si conoscono, il futuro promette altrettanto bene: "Spero di aver lasciato un buon segno nel calcio a 5, disciplina tanto amata, ma poco rispettata. Il mio più grande in bocca al lupo va a Davide Poleggi, sarò sempre il primo tifoso del Vallerano".


Redazione





Pubblicità