skin adv

Provincia di Roma, l'anno dei record. Rao: "Ben 22 squadre e un livello molto alto"

 14/06/2019 Letto 329 volte

Categoria:    Tornei
Autore:    Redazione
Società:    PROVINCIA DI ROMA





Siamo sempre più nel vivo dell’azione al Torneo Provincia di Roma. Le fasi a gironi procedono a passo spedito, a regnare sovrano è finora l’equilibrio. Grande competitività, tante belle partite. E questo non può che far felice l’organizzazione della competizione stessa. A parlare di quanto sta succedendo è Giovanni Rao.

ORGANIZZAZIONE – “Il torneo procede bene, ogni anno che passa, ad ogni nuova edizione, si alza il livello, sia delle squadre che dello spettacolo offerto in campo. Quest’anno abbiamo ben 22 formazioni - sottolinea Rao -, un record per la competizione. Belle partite, tanta gente che viene a vedere ma soprattutto a divertirsi, e posso dire che tutto sta filando nel verso giusto. C’è qualche piccolo aspetto organizzativo che può essere sempre migliorato, ma su quello continuiamo a lavorarci. Mi permetto di fare un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno aiutato nell’organizzazione, nelle persone di Enrico Merucci, Marco Caldaro, per tutti ‘Gazza’, e un grazie speciale anche al Bar Terzo Tempo, che allieta le serate prima, dopo e anche durante le partite”.

EQUILIBRIO – “Il torneo, come è noto, è diviso tra due circoli e in altrettanti gironi. A Via delle Nespole sicuramente le squadre che si stanno mettendo più in luce sono certamente i ragazzi Under 19 del Savio, ma anche la fresca vincitrice del girone B di Serie C2, vale a dire la Virtus Palombara. Posso dire però che tutte le squadre che abbiamo sono di ottimo livello, e negli scontri diretti l’equilibrio regna sovrano: non ci sono squadre che stanno spiccando più di altre in maniera così netta. Nell’altro girone invece le due formazioni che stanno andando meglio per ora sono Atletico 2000 e Laurentino Fonte Ostiense, che stanno mostrando di avere quel qualcosa in più. Però secondo me niente sarà scontato da qui alla conclusione del torneo”.


Giuseppe Nebbiai 





Pubblicità