skin adv

#futsalmercato, da castigatrice ad alleata: Diodato, terzo rinforzo del Montesilvano

 06/07/2019 Letto 166 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    MONTESILVANO





Tre anni fa, nella “prima” dell’Elite, lo Sporting Locri batteva il Montesilvano grazie ad un gol di Roberta Diodato e oggi il club biancazzurro la abbraccia come terzo colpo in entrata. Il destino del futsal disegna strani percorsi, ma l’importante è essersi ritrovarti con un intento comune: far bene insieme.
 
DICHIARAZIONI “Per me è già stato surreale esordire in élite contro loro che erano campionesse d’Italia in carica, figuriamoci la mia reazione quando ho ricevuto la chiamata... è un sogno e un onore poter vestire questa maglia. Ho 25 anni e penso che questo sia il momento migliore per il salto di categoria. E’ un’occasione imperdibile, è come se nel maschile un giocatore fosse stato chiamato dal Real Madrid: sarebbe da matti rifiutare - dice l’ex capitano della Salernitana (A2). - Rappresentare la mia città è stato motivo di grande orgoglio per me, ma i sentimenti a volte vanno messi da parte e fa meno male se questo accade per entrare a far parte di una delle più importanti squadre del panorama calcettistico. Ora sono consapevole di dovermi giocare il posto con giocatrici straniere e della nostra Nazionale, ma se non fossi stata sicura di me non mi sarei catapultata in questa realtà, per cui non vedo l'ora di cominciare ad allenarmi con loro per crescere e migliorare". 17 gol nella passata stagione per un laterale offensivo che usa bene entrambi i piedi e si fa valere anche sulla sabbia, come dimostra lo Scudetto vinto qualche anno fa e il quarto posto in Europa conquistato con la LBC Catanzaro. “Mi considero una professionista, mi piace tenermi in forma e mi alleno sempre anche quando il campionato è fermo: dopo 2 anni di A2 dovrò chiaramente riprendere il ritmo della massima serie, ma il Montesilvano ha scommesso su di me e io mi farò trovare pronta. Lo devo a loro e lo devo a me stessa”. Nessun obiettivo è irraggiungibile se alla base c’è una profonda motivazione. E nell’anno della sua seconda promozione personale, Diodato non si pone limiti. “Riparto dai colori biancazzurri - gli stessi che mi hanno portata in Serie A col Napoli calcio a 11 - per consolidarmi nel più breve tempo possibile come giocatrice importante all’interno di una vetrina prestigiosa in cui potrò apprendere da miti del futsal come Amparo e Borges. Poi, chissà, magari un giorno arriverà anche la Nazionale, ma adesso è presto per pensarci: resto con i piedi per terra e cercherò di cogliere ogni attimo. Essere qui per me è già una grande ricompensa”.
 
Ufficio stampa Montesilvano




Pubblicità