skin adv

Il Città di Zagarolo rinforza lo staff tecnico: Tonino Cedrone nuovo Team Manager

 08/07/2019 Letto 216 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI ZAGAROLO





Una garanzia in più alla guida tecnica per migliorare il piazzamento dello scorso anno: Mauro Riccomagno e il suo staff potranno contare, nella stagione partente, sulle preziose esperienza e capacità di Tonino Cedrone, nuovo team manager designato dalla presidenza del Città di Zagarolo Futsal per tentare la scalata al vertice nel secondo anno di C2. Trascorso importante fatto di promozioni e trofei, quello di Cedrone: dalla vittoria di campionato e coppa di C1 con il Settecamini all’illustre avanzamento in Serie B nell’ambito della prolifica militanza alla Polaris; dal trionfo con l’Under 21 e il terzo posto nella final four alla guida del Prato Rinaldo fino ad arrivare alla più recente conquista della Serie D con la Tofe di Tecchiena.

Cedrone, benvenuto. Pronto per questa esperienza? “Sono prontissimo. L’amicizia con il mister Riccomagno e con il suo secondo Proietti risale ai primi anni 2000,e ci siamo sentiti spesso nel corso del tempo scambiandoci pareri e consigli. A Mauro serviva quest’anno una figura che potesse intercedere tra la sua ineluttabile necessità di dedicarsi all’aspetto tecnico e tutto il corollario di situazioni e atteggiamenti che completano il quadro comportamentale di un gruppo e di uno spogliatoio. Ho informato già il mister della mia metodologia, disciplina e lavoro intenso saranno alla base del nostro progetto di crescita".
Un ambiente in crescita che sembra pronto a decollare: che obiettivi ti sei posto a Zagarolo? “La società è in forte crescita, i recenti risultati del settore giovanile sono i frutti di un lavoro che va avanti in maniera tenace e professionale da diversi anni: la prima squadra consta di molti elementi importanti, e il serbatoio delle Under arma la schiera di Riccomagno di giovani di valore. Si deve migliorare, lavorare sui concetti tecnico-tattici sarà di importanza capitale, ma grande attenzione riserveremo soprattutto all’assetto mentale di questi forti e giovani ragazzi, per farne dei ‘professionisti’ (mi si passi la relativa portata del termine) che possano mantenere una continuità di rendimento da associare alle importanti doti tecniche. In questo modo si potranno colmare le piccole lacune manifestate lo scorso anno e raggiungere posizioni qualificanti. Traduzione: i play-off saranno l’obiettivo minimo per l’Under.”




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità