skin adv

Cipolla avvisa tutti: "La Feldi Eboli è pronta ad alzare un trofeo"

 16/08/2019 Letto 152 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    FELDI EBOLI





Si contano i giorni ormai all’inizio del raduno, dal 19 agosto sarà Feldi2k20, i rossoblù del patron Di Domenico si ritroveranno al Pala Sele di Eboli per il ritiro pre campionato. Due giorni fa (14 agosto n.d.r.) è stato diramato il calendario della Serie A 2019/20, esordio casalingo contro una new entry come il Todis Lido di Ostia, poi subito derby in esterna contro la Sandro Abate e, ancora in trasferta, contro la Meta Catania. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con mister Francesco Cipolla che ha le idee chiare sul futuro prossimo delle volpi.

Pochissimi giorni al raduno, ultime ore di relax?
“Sto vivendo quest’ultimo periodo di vacanze con grande serenità, soprattutto perchè di concerto con la società abbiamo portato a termine un ottimo lavoro, rispettando e, in parte, anticipando il calendario organizzativo. Quanto fatto ci ha concesso qualche giorno di ferie in più utile per arrivare ancor più carichi ai nastri di partenza. E’ la terza stagione in Serie A della Feldi Eboli, di certo quella prospettivamente più impegnativa e ambiziosa”.

Una neopromossa come il Lido Di Ostia all’esordio, derby intrigante alla seconda contro la Sandro Abate, poi trasferta ostica con la Meta Catania?
“Il campionato italiano è il più competitivo del mondo, se non sei preparato puoi perdere contro chiunque. Si parte con il Lido di Ostia, è sì una neopromossa, ma non dimentichiamo che lo scorso anno ha dominato il proprio girone di A2. Partita insidiosa, quindi, ma sono contento di esordire davanti al nostro pubblico: con loro accanto ci sentiamo più forti. Dopo l’esordio penseremo alle altre, una gara alla volta, un gradino alla volta”.

Nuova stagione, nuovo gruppo, tanti volti nuovi, che voto darebbe al mercato?
“Nessun voto in particolare, di certo sono molto soddisfatto del lavoro svolto insieme al presidente Di Domenico ed al direttore Serratore per quanto riguarda la costruzione della squadra. La reputazione della società, il pubblico, il progetto e gli ottimi risultati della passata stagione, sono stati elementi che hanno acceso l’attenzione di molti giocatori. Mercato davvero importante perchè siamo riusciti ad accaparrarci tutte le nostre prime scelte segnate sul taccuino”.

Si può dire che la squadra che troverà al raduno è una delle più forti mai allenate?
“E’ certamente una delle più complete, questo senza ombra di dubbio. Per essere una delle più forti dobbiamo lavorare tanto e dimostrarlo con i fatti, il campo è sempre il giudice supremo. Sono molto orgoglioso di avere accanto a me tante eccellenze, ognuno di loro è pronto a dare tutto per portare la Feldi Eboli dove non è mai stata prima”.

Dove può arrivare la Feldi Eboli quest’anno?
“Vogliamo vincere un titolo. Abbiamo cambiato molto, dovremo lavorare tanto per diventare una squadra. Per alzare un trofeo non si tratta di essere o meno invincibili, si deve solo pensare a migliorare giorno dopo giorno ed arrivare nelle migliori condizioni quando più conta. E questa Feldi, lo garantisco, darà sempre tutto per centrare l’obiettivo”.

ufficio stampa Feldi Eboli





Pubblicità