skin adv

Fortitudo Pomezia batte il Monastir e si rilancia. Aiello: "Ogni partita una finale"

 10/11/2019 Letto 317 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FORTITUDO FUTSAL POMEZIA





Torna alla vittoria in campionato la Fortitudo e si rilancia nel girone E della Serie B. È stata una vittoria di un peso specifico importantissimo, avvenuta contro la squadra ritenuta da molti quella da battere visti i tanti giocatori di talento che può schierare. Al Palalavinium di Pomezia si presentava la compagine Sarda del Monastir Kosmoto degli assi Brasiliani Wilson e Rocha. La Fortitudo Futsal Pomezia si aggiudica i tre punti in palio tra le mura amiche e dopo sei giornate si trova con 12 punti in scia allo Sporting Juvenia, in testa alla classifica con 15.

PRIMO TEMPO - La gara, dopo una fase di studio dove il Monastir cerca di far valere il maggior tasso tecnico, si mette subito sui binari giusti per i ragazzi di Mister Esposito. Ci penserà il più esperto in campo a sbloccare la partita con una furbata che solo lui poteva pensare. Da rimessa laterale, Adriano Lorenzoni nota il portiere avversario e la difesa piazzata male e calcia forte verso la porta cercando e trovando la deviazione del difensore che inganna tutti. I ragazzi di Esposito, orfani per questa partita degli squalificati Zullo e Raubo, dopo qualche giro di lancette trovano la via del raddoppio con uno dei migliori prodotti del settore giovanile Pometino, il Pivot classe 2001 Riccardo Cristofari, lesto a insaccare un assist del solito Lorenzoni. In campo però la Fortitudo non commette sbavature e arriva un altro protagonista inatteso, Marco Chiomenti in stato di grazia fa letteralmente impazzire gli avversari seminando il panico nella retroguardia del Monastir, trova la via del 3 a 0 di testa. Sul risultato di 3-0, Viglietta (per l’occasione capitano) e compagni pensano di aver chiuso la contesa ma il Monastir Kosmoto non è certo squadra che si arrende facilmente e accorcia le distanze con Demurtas, lesto a insaccare sugli sviluppi di un calcio da fermo realizza il 3 a 1, risultato con cui si andrà all’intervallo.

LA RIPRESA - Nel secondo tempo la partita si fa ancora più bella. Il Monastir Kosmoto prova a rientrare in partita ma i Pometini non glielo consentono, anzi allungano ancora con Walter Potrich che sfrutta un assist su pregevole giocata di Marco Chiomenti (a cui era stato anche annullato ingiustamente un gol). Sul 4 a 1 la Fortitudo coglierà due pali, prima con il solito Chiomenti e poi con Luca Galieti che stampa una bomba delle sue. Ancora pericolosi i ragazzi di Esposito che con una giocata collettiva e con assist di Musilli libera al tiro Antinori, che da pochi passi fallisce il colpo del KO. Nel corso della partita il Monastir perde per infortunio Sergio Rocha e accorcia le distanze con l’ex Sestu Wilson che finalizza un’ottima azione ma negli ultimi minuti, con il portiere di movimento, non riuscirà ad impensierire la retroguardia rossoblù, grazie anche ad alcune ottime parate di Federico Favale.

AIELLO - Molto soddisfatto il DS Paolo Aiello, che a fine gara dichiarerà: “Senza ombra di dubbio il Monastir sulla carta è la squadra più forte del girone, non a caso era imbattuta finora, le aveva vinte tutte e se non è prima è solo perché ha già riposato in campionato (il girone è disparo n.d.r.). L’infortunio di Rocha ci ha un po' agevolato ma anche a noi mancavano due pedine fondamentali. Resto sempre della mia idea, quest’anno dobbiamo giocare ogni partita come se fosse una finale. I ragazzi stanno facendo qualcosa di fuori dal comune, oggi non hanno commesso nemmeno una sbavatura sia sotto il profilo tecnico che comportamentale. L’ultima parola la voglio spendere per Mister Esposito che ha preparato la partita in modo meticoloso, gestendo la situazione squalificati e infortunati al meglio e dimostrando una volta di più che il nostro fuoriclasse è lui. Adesso pensiamo ad affrontare una squadra che sta vivendo un ottimo momento e che viene, mi sembra, da tre vittorie consecutive e che ha un ex Fortitudo a cui sono molto legato. Sapete tutti che contro lo United Aprilia è un derby pontino, una partita alla quale entrambe le squadre tengono molto. Anche lì ci sarà da dare battaglia”.


Francesco Tremestieri
Ufficio Stampa Fortitudo Futsal Pomezia





Pubblicità