skin adv

#SerieAFutsal, mosaico allenatori molto ben definito: i tasselli mancanti

 07/06/2020 Letto 584 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





Nell'attuale Serie A, quella fermata dall'emergenza sanitaria data dal Coronavirus, otto club hanno puntato sulla continuità tecnica per i rispettivi roster. Colini ha rinnovato prima ancora dello stop, i campioni in carica dell'Italservice Pesaro saranno praticamente gli stessi: senza Gava e Carducci, con una new entry importantissima e identificabile forse in Cuzzolino. Che, comunque, deve ancora disputare i "playoff express" in Liga con il Levante. A ruota dei rossiniani, chi prima chi dopo, anche Came Dosson, Sandro Abate, Meta Catania, Colormax Pescara, Petrarca Padova, Cybertel Aniene e CDM Genova hanno, o stanno, rinnovando la fiducia, rispettivamente a: Sylvio Rocha, Marcelo Batista, Samperi, Palusci, Giampaolo, Micheli e Milton.

CHI CAMBIA per metà è il Real Rieti: Jeffe c'è, manca l'altro tassello dopo i saluti a Carlo Cundari. Non si sa ancora chi inaugurerà l'era post Milella a Mantova un lustro dopo il deus ex machina pugliese; nemmeno ad Arzignano, dove i primi rumors vogliono Fabian Lòpez un po' più lontano dal PalaTezze anche se la situazione non è ancora ben definita. Certo, invece, il passaggio da Bellarte a Scarpitti in casa AeS. Per la prima volta in A sarà una Feldi "Made in Spain" con l'arrivo di Albert Riquer. Il Signor Prestito ha scelto Nitti per il dopo Scarpitti, il Lido si è affidato a Ciccio Angelini.
 
LE ASPIRANTI in Serie A, al netto delle decisioni da parte degli organi organi competenti, si sono già espresse. Il Real San Giuseppe dominatore del girone B di A2 e con un piede e mezzo nel massimo campionato nostrano di futsal sarà guidato da Andrea Centonze, il Futsal Melilli da Bosco. Il Carré Chiuppano capolista si è accordato con Valter Ferraro, l'ambizioso Futsal Fuorigrotta ha ufficiosamente preso Piero Basile, ma manca l'annuncio urbi et orbi. Insomma, il puzzle allenatori è quasi completo, servono solo un paio di tasselli.
 
Pietro Santercole
 




Pubblicità