skin adv

#SerieC2futsal: pareggite Fabrica. Genzano, Fenice e Heracles allungano

 20/01/2018 Letto 794 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





GIRONE A - Si assottiglia la distanza in quello che, a inizio 2018, sembra essersi configurato come il duello al vertice del girone A: il Real Fabrica capolista non va oltre il 4-4 con la Juvenia - terzo pari di fila per i viterbesi -, la Virtus Anguillara regola 4-2 il Monterosi fanalino di coda e si porta a -1 dal primato. Dietro, è il solito spettacolo: l’Eur Futsal, impegnato lunedì sul campo dell’Atletico Village, può prendersi il gradino più basso del podio, sul quale, al momento, staziona un terzetto. Il Vallerano, infatti, cade 2-5 con il Santa Marinella e si fa affiancare sia dai tirrenici che da La Pisana, protagonista di un 3-3 esterno con il Cortina. Prosegue la crisi della Compagnia Portuale: la banda Dominici si fa superare 5-3 dalla Buenaonda e rimedia il terzo k.o. nelle ultime quattro gare. Martedì in programma l’altro posticipo, il derby salvezza tra Blue Green e Valentia.

GIRONE B - Tutto facile per l’Atletico Genzano nel testacoda del quattordicesimo turno: la capolista del girone B passeggia 8-1 a Colleferro con il Città e si gode l’allungo sul Velletri, a -3 dalla vetta dopo il 3-3 esterno con il Gap. Il big match di giornata consegna alla Pro Calcio Italia la proprietà esclusiva del terzo posto: il team di Galante regola 6-3 lo Sporting Club Palestrina e stacca i prenestini, raggiunti a quota 26 da un Lepanto corsaro 5-4 con l’Eur Massimo. 2-0 all’inglese sulla Legio Sora per il Ceccano, che si mantiene nel treno di alta classifica, vittoria interna anche per l’Atletico Mole Bisleti, il cui 3-1 alla Legio Colleferro vale molto in ottica salvezza. Terzo pari e terzo punto in stagione per la Deafspqr, che strappa l’1-1 in quel di Anagni nel fortino del Real Città dei Papi.

GIRONE C - Scenario identico nel girone C, sempre più appannaggio di una Virtus Fenice che tocca già quota 40: gli arancioneri liquidano 11-2 la Brictense e consolidano il margine sulla Virtus Palombara. Il team di Cartellà scivola a -7 dopo lo 0-0 - secondo pareggio su due nel nuovo anno - nel clou di Rieti con l’Ardita, costretta a scendere dal podio. La Lositana passa 4-2 al Parco dei Pini con il Casal Torraccia e mette la freccia sul team di Benedetti, affiancato inoltre da un Nazareth corsaro 5-2 con il Bracelli. Turno positivo anche per il Monte San Giovanni, che regola 4-1 tra le mura amiche la Tevere Remo e si tiene alle spalle L’Airone, a segno 8-5 nel fortino del Real Roma Sud. Successo chiave per il Santa Gemma, che sbanca 2-1 il campo del fanalino di coda Flaminia Sette e si rilancia nella corsa per evitare i playout.

GIRONE D - Vola sempre più in alto, nel girone D, anche l’Heracles: gli scauresi travolgono 11-2 il Real Fondi e approfittano del k.o. dell’Atletico Sperlonga per salire a +5 sul secondo posto. Nella bagarre di medio-alta classifica, torna a emergere il Falasche, di nuovo inseguitrice diretta della capolista con il tennistico 6-1 sull’Accademia Sport. Il team del presidente Vaccaro, al terzo stop in campionato, è invece affiancato sia dalla banda Catanzariti sia dal Città di Anzio, che non va oltre il 5-5 a Terracina con lo Sporting. Rallenta pure il Cassio, costretto al 4-4 dal Latina Scalo Sermoneta, mentre il magic moment della Virtus Fondi, ora a -1 dalla squadra di Vellucci, prosegue con il 4-2 interno sullo Sport Country Club. Lo United Latina accorcia le distanze nella lotta per non retrocedere con il 3-2 sul Flora, che, al momento, sarebbe l’ultima squadra a salvarsi direttamente.


Francesco Carolis