skin adv

Miki non si fida del Lido: "Maritime, l'aspetto mentale sarà decisivo"

 13/02/2018 Letto 117 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    MARITIME FUTSAL AUGUSTA





Ad un passo dal salto in Serie A, ma con i riflettori puntati sulla Coppa Italia. Il Maritime Augusta domani pomeriggio alle 15 (ingresso libero per la prima volta in questa stagione) riceve il Lido di Ostia nella gara valida per i quarti di finale (ad eliminazione diretta): in palio l’accesso alla Final Four di categoria. È un impegno da affrontare con la massima concentrazione e al massimo della possibilità.


L'AVVERSARIA  - La formazione romana, quarta in classifica, fa della qualità del gioco espresso la sua arma migliore tant’è nella sfida di campionato disputata al Palajonio, il Lido di Ostia riuscì nell’impresa di chiudere in vantaggio il primo tempo, subendo poi la rimonta guidata da capitan Everton. Di fronte un Maritime che in questa stagione non ha sbagliato un colpo, vincendo tutte le gare giocate, fra campionato, Coppa Italia e Coppa della Divisione (una ai supplementari) ed è stato costruito per competere su tutti e tre i fronti. In classifica le due squadra sono separate da oltre 22 punti (42 per il Maritime, 20 per il Lido di Ostia), sostanziale la differenza anche sul fronte della differenza reti (+70 dei megaresi, a fronte del +2 del quintetto laziale).


MIKI - Coach Miki Garcia Belda battezza così il match di domani: “E’ una partita difficilissima. Il Lido di Ostia è una squadra molto competitiva; la squadra romana e la Meta, a mio giudizio, sono le migliori del girone”. L’allenatore del Maritime prosegue nella sua analisi focalizzando due aspetti: “Il Lido di Ostia può contare su molti italiani davvero forti e su un bravissimo allenatore: io reputo Matraga uno dei migliori allenatori italiani. Noi – prosegue - stiamo bene, ma dopo tante partite, giocare sempre per vincere, diventa sempre più difficile, specie sul piano mentale. Dobbiamo essere molto concentrati”. Sul fronte dei giocatori a disposizione, ancora out Putano bloccato dall’infortunio alla caviglia (ne avrà per un mese), rientra Crema che ha saltato l’ultima sfida di campionato per squalifica. Conduzione arbitrale affidata Ariasi di Pescara e Schirripa di Reggio Calabria; crono Leanza di Acireale.


Ufficio stampa Maritime Augusta




COPIA SNIPPET DI CODICE