skin adv

Fine del sogno playoff per il Ciampino. Luciano Mendes deciso: “Non mi fermerò”

 07/03/2018 Letto 584 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    CIAMPINO ANNI NUOVI





Il sodalizio ciampinese non riesce a centrare l’obiettivo stagionale, capitolando ad una giornata dal termine e abbandonando quel sogno chiamato Serie A. Si chiude la stagione già alla prima settimana di marzo. Mendes non nasconde la sua delusione.

FINE DI UN SOGNO – Fatale la sconfitta nello scontro diretto contro la Salinis. Al PalaOlimpic di Colleferro, la banda di Micheli si è arresa al bis di Cadini e ai gol di Senna e Marcelinho. Il 4-2 finale esclude gli aeroportuali dai giochi della post season. “Dare colpa a qualcuno o a qualcosa che è andato storto, sarebbe troppo facile. Quando si sbaglia un gol o un’azione difensiva, non è colpa del campo grande o piccolo, il parquet ha detto che non siamo stati all’altezza di entrare nei play off. La colpa è di tutti, si vince e si perde tutti insieme: sia chi ha fatto le cose perfettamente, sia chi le ha fatte meno bene”, il pensiero di Luciano, tornato al Ciampino lo scorso anno dopo l’esperienza al Milano (col quale aveva raggiunto l’anno scorso sia la finale dei playoff che quella della Coppa Italia). “La responsabilità maggiore va data ai giocatori, siamo noi che andiamo in campo. Ho cercato sempre di seguire le indicazioni date dallo staff e dalla società, non sono nessuno per dire se ci sono stati errori da parte loro”.

STATI D’ANIMO – “Provo un misto di delusione, rabbia e rimpianti, che ormai non servono più a nulla. Anche se vinciamo l’ultima, l’obiettivo non è stato raggiunto e staremo fermi sei mesi”, questo lo stato emotivo che vive Mendes, sapendo che il campionato del Ciampino è finito il 3 marzo e ci sarà da attendere quasi mezzo anno per tornare a giocare. Ma il 36enne, nonostante il momento non troppo esaltante, ha già le idee chiare su cosa farà da qui a giugno. “Di sicuro non mi posso fermare, mi allenerò da solo: ho 36 anni e alla mia età un giocatore non può permettersi pause. In più sono vincolato al Ciampino fino al 30 giugno e, anche se non ho parlato ancora con la società ed è troppo presto per farlo, di certo continuerò ad allenarmi”. Per farsi trovare pronto per nuove sfide sui parquet del futsal nazionale.

Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE