skin adv

#SerieC2futsal: Pro Calcio-Velletri, affare a due. Fenice e Heracles, vista sulla C1

 14/04/2018 Letto 686 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Francesco Carolis
Società:    VARIE





GIRONE A - Al termine dei penultimi 60’ della stagione regolare, il girone A della seconda categoria regionale esprime altri verdetti. Il Cortina, grazie al 4-1 sul fanalino di coda Monterosi, resta da solo sulla piazza d’onore e stacca un biglietto per i playoff: il team caro al presidente Mantero si lascia a -2 l’Eur Futsal, che fa 3-3 in casa della regina Real Fabrica, e a -4 il Santa Marinella, piegato 4-3 dall’Atletico Village. I lidensi festeggiano la salvezza aritmetica al pari del Vallerano, che regola 8-5 la Buenaonda, e de La Pisana, che, nel momento più importante, ritrova il successo dopo oltre due mesi imponendosi 5-4 sul campo del Valentia. La Compagnia Portuale ha in mano il proprio destino: il 5-1 esterno alla Virtus Anguillara - quarto k.o. di fila dopo l’addio di Consalvo - vale l’aggancio agli avversari di giornata, in svantaggio negli scontri diretti e, di conseguenza, al momento scivolati in zona playout. Fondamentale il 2-0 del Blue Green alla Juvenia: il team di Canarecci scavalca in classifica Silvestri e compagni, relegati in tredicesima posizione e a rischio retrocessione diretta. 

GIRONE B - La corsa alla promozione diretta del girone B, sarà, di fatto, un affare a due nel turno conclusivo tra Pro Calcio Italia e Velletri, col rischio spareggio che incombe: il team di Galante vince per 5-3 il big match con l’Atletico Genzano, a -3 dalla vetta e ormai proiettato ai playoff, e conserva il primato a braccetto con il Velletri, corsaro 3-2 sul campo dell’Atletico Mole Bisleti. Lo Sporting Club Palestrina respinge definitivamente l’assalto al quarto posto della Lepanto: i prenestini passano 6-3 in quel di Marino nello scontro diretto e toccano quota 50. È festa salvezza per il Gap, che otterrà il 6-0 a tavolino da un Real Città dei Papi che non si presenta ed è sempre a -10 dal nono posto della Legio Sora: il team del presidente Gismondi, sconfitto 4-2 in casa dell’Eur Massimo, è ancora in bilico, ma, vincendo sabato prossimo, sarebbe certo di conservare la categoria e condannerebbe la formazione anagnina. La Legio Colleferro cade 7-4 nella trasferta di Ceccano e resta undicesima, chiude il quadro il 5-2 esterno della Deafspqr al Città di Colleferro nell’incrocio tra le due formazioni già retrocesse.

GIRONE C - Si risolverà all’ultima curva anche il duello al vertice del girone C tra Virtus Fenice e Virtus Palombara: gli arancioneri regolano 7-3 L’Airone e compiono un altro passo verso la C1, ma i sabini, con il 5-3 al Santa Gemma, tengono in piedi i sogni di un ribaltone in extremis. Nella corsa al gradino più basso del podio, tre punti fondamentali per il Nazareth: la formazione di Centocelle passa 3-1 a Rieti nel fortino dell’Ardita, aritmeticamente fuori dalla corsa playoff, e tiene a -1 il Monte San Giovanni, che supera 6-1 il Real Roma Sud. Bellissimo anche il rush finale nella zona calda: il Casal Torraccia batte 6-3 la Tevere Remo e, complici gli altri risultati, è già salvo, mentre il Bracelli, k.o. 0-4 con la Lositana, non è più in grado di colmare il gap per organizzare il playout “esterno” ed è costretto alla retrocessione diretta. La Tevere Remo giocherà sicuramente in trasferta lo spareggio “interno”, l’avversario sarà uno tra Real Roma Sud e Santa Gemma: i gialloneri di Dell’Anna, qualora conservassero la posizione, si guadagnerebbero dunque un altro anno di C2.

GIRONE D - A un passo, o meglio un punto, dal sogno di un’intera stagione. L’Heracles è più vicino che mai al salto di categoria: gli scauresi liquidano 5-0 tra le mura amiche l’Accademia Sport  - aritmeticamente retrocessa - e conservano il +3 sul Città di Anzio, corsaro 5-3 nel big match con la Virtus Latina Scalo, alla capolista, nel turno finale, basterà un pareggio per stappare lo champagne. La diretta inseguitrice chiude la corsa playoff insieme alla Virtus Fondi, certa almeno del terzo posto grazie al 8-5 sul Flora. Il Cassio passa 9-3 in casa dell’Atletico Sperlonga e gioisce per la salvezza, laggiù è ancora tutto ancora da decidere: il Flora, sulla carta, potrebbe evitare la disputa del playout “esterno”, ma dovrebbe aumentare di almeno due lunghezze l’attuale +7 sul dodicesimo posto, occupato da uno Sporting Terracina in grado di piegare 2-1 il Real Fondi. Il Latina Scalo Sermoneta, nel frattempo, supera 7-6 lo Sport Country Club e tiene vive le speranze di agganciare gli spareggi, mentre lo United Latina cede 5-6 al Falasche e resta undicesimo a quota 24. 


Francesco Carolis




COPIA SNIPPET DI CODICE