skin adv

Active, 2° turno di Coppa Italia…Trovato! “Da qui in avanti nessuna gara facile”

 08/11/2018 Letto 118 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Marco Panunzi
Società:    ACTIVE NETWORK





Anche il sodalizio viterbese accede al secondo turno della Coppa Italia di B: decisiva la vittoria del PalaGems contro lo Juvenia di Alessandro Bagalà, maturata nel secondo tempo. Alessio Trovato è conscio del valore acquisito dal roster nello scorcio iniziale di stagione ma esorta i suoi a non snobbare nessuna gara.  

IL MATCH – “Una partita tosta su un campo ai limiti del praticabile, non si stava in piedi. Lo Juvenia, squadra di tanta quantità, ci aspettava bassa e pronta a ripartire: il loro 1-0 è avvenuto proprio su una ripartenza. Alla lunga, con loro sempre più schiacciati dal nostro gioco, siamo riusciti prima a pereggiare e poi ribaltarla. Nel finale hanno giocato col portiere di movimento, abbiamo recuperato una palla e fatto il 3-1”, il racconto di Alessio Trovato sulla trasferta al PalaGems che ha regalato al suo roster l’accesso al secondo turno di Coppa Italia. Una gara dai due volti per quanto riguarda il risultato, con l’intervallo a fare da spartiacque alla rimonta dell’Active. “Nel primo tempo Basile si è superato in tantissime occasioni. Ceppi prima della ripresa ci ha spronati a concentrarci di più e ad avere calma e pazienza, evitando di forzare giocate e palloni: i gol ne sono la dimostrazione, due manovre collettive che ci hanno permesso di ribaltare la partita”.

COMPETIZIONE – Lo stato di forma dell’Active Network targato Ceppi permette di cullare speranze e ambizioni anche per la Coppa Italia di cadetteria: imbattuti sul campo (se si considera che l’estromissione dalla Coppa della Divisione è avvenuta per mano della Giustizia Sportiva), i viterbesi hanno stupito fin dalla pre-season e guidano il girone E di B a punteggio pieno (assieme all’Atletico New Team). “Mi auguro che la nostra squadra possa arrivare fino in fondo, sicuramente grazie al nostro avvio di stagione ci siamo guadagnati il rispetto di tutti. Nel contempo sappiamo pure che per continuare a vincere bisogna dare sempre il massimo e crescere nel collettivo: questa, a mio avviso, è la formula giusta per poter fare qualcosa di importante”, il pensiero di Alessio, arrivato a Viterbo nella finestra estiva di futsalmercato e con alle spalle esperienze anche nel gotha del futsal nostrano col Fabrizio Corigliano e con l’Augusta. “Di chi ho più paura? Se vogliamo andare avanti, prima o poi, dobbiamo affrontarle tutte, quindi non ci cambia più di tanto. Di certo non ci saranno partite facili, questa è l’unico mantra che abbiamo in testa”.


Marco Panunzi