skin adv

Andria, il 2019 inizia male: la squadra di Bizzoca sbatte sul Palo del Colle

 09/01/2019 Letto 122 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL ANDRIA





Inizia con un’inaspettata pesante sconfitta interna il 2019 della Florigel Andria che nel “Palasport” di corso Germania cade sotto i colpi di un ottimo Dream Team Palo del Colle. Decisamente sottotono la prestazione del collettivo allenato da Michele Bizzoca che dopo le esaltanti vittorie contro le corazzate Ostuni, Barletta e Mola cede il passo nuovamente ad un avversario in piena lotta per la salvezza. L’1-6 finale è una punizione fin troppo severa per De Feo e compagni al rientro dalle festività.

PRIMO TEMPO - Tanto equilibrio ed occasioni nella prima frazione per entrambe le contendenti. Guerra colpisce il palo dopo meno di un minuto. Tortora manda a lato da buona posizione. Stasi dall’altro lato compie due interventi prodigiosi sulla rovesciata di Carlucci e il tapin a botta sicura di Cassano. A sbloccare il match al 10’ è la Florigel Andria. Schema su punizione e sinistro vincente di Roberto Magno: per lui è 198^ rete con la maglia biancoazzurra. Lo stesso bomber andriese un minuto più tardi non riesce a superare Patruno. Il Palo non ci sta ed attacca alla ricerca del pari che arriva a 2 minuti dall’intervallo con Cassano che ruba palla a Iodice e insacca Stasi. Si va al riposo sul punteggio di 1-1.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa i ritmi restano altissimi con l’Andria che vuole subito tornare in vantaggio. Il destro di Iodice dal limite trova la straordinaria opposizione di Patruno, poi è Stasi a dire di no a Solimini. Il match è duro ed incandescente, a farne le spese è Iodice espulso per doppia ammonizione. Florigel in inferiorità numerica e Palo che trova la rete del vantaggio con Carlucci. L’1-2 dei baresi manda in tilt il team di Bizzoca che a metà frazione perde anche Somma, espulso dal direttore di gara, assieme al brasiliano Matheus per reciproche scorrettezze. L’Andria, sotto di un gol e senza due pedine importanti, incassa il 3-1 per mano di un inarrestabile Carlucci, poi Cristiani a due passi dalla porta centra Patruno e fa capire che la serata sta prendendo una brutta piega. Infatti prima Cassano trova la rete dell’1-4 su tiro libero, poi Solimini dalla distanza e Carlucci chiudono definitivamente la contesa sull’1-6. Un brutto stop per i biancoazzurri che restano fermi a quota 29 punti a ridosso della zona play-off. Sabato prossimo il team di Bizzoca avrà l’occasione del riscatto sul campo dell’ApuliaSport, ultimo in graduatoria.


Antonio Porro
Ufficio Stampa ASD Futsal Andria





Pubblicità