skin adv

Da Minicucci a Musti passando per... Ugherani! "Italia, sempre un'emozione"

 01/04/2019 Letto 355 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Pietro Santercole
Società:    TODIS LIDO DI OSTIA





In tempi non sospetti, quando allenava il CT Eur, Paolo Minicucci aveva notato quel "piccoletto" dal grande talento definendolo un "giovane davvero interessante, che si farà". Sono passati un po' di anni e le parole del vice di Menichelli con l'Italfutsal sono diventate una vera e propria premonizione.
 
LA SECONDA E' PIU' BELLA ANCORA Ne ha fatta di strada Gabriele Ugherani, un'ascesa vertigonosa, proprio come ipotizzato dal suo mentore. Il laterale capitolino, classe 1994, è letteralmente esploso sotto l'ala protettiva dello Special Two, Roberto Matranga, con il quale è andato già in doppia cifra nel Todis Lido di Ostia in lotta per la promozione diretta dalla A2 a A. Come è diventato commissario tecnico dell'Italfutsal, Alessio Musti non ha esitato, convocando subito Ugherani per la trasferta dell'Italfutsal in Romania. Il debutto non se lo dimenticherà mai, ma la seconda chiamata è più bella ancora. "Lavoro, passione e sacrificio". Così Ughe dopo la convocazione per il triangolare dell'Italfutsal, a Pescara, con Argentina e Bosnia. "Ti stavo aspettando, sei arrivata nuovamente, sono contentissimo - posta - è sempre un'emozione unica ma soprattutto è un'altra possibilità per continuare a dimostrare e per proseguire un percorso di crescita con un gruppo fantastico, con l'umiltà e la voglia di sempre, non vedo l'ora".
 
Pietro Santercole



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità