skin adv

Italia: verifica superata. E c'è perfino il rimpianto. Musti: "Prestazione impressionante"

 15/04/2019 Letto 217 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ITALIA





Il suo debutto sul suolo italico da commissario tecnico è stato ultra positivo, quella vera verifica al cospetto dei campioni del mondo, superata. Alessio Musti e tutta l'Italia ha perfino qualcosa da recriminare per una vittoria contro l'Argentina sfumata nell'ultimo minuto, dove Alan Brandi sfrutta il 5vs4 dell'Albiceleste, segna due volte, decretando il 3-3 nella gara inaugurale del Torneo Internazionale di Pescara.
 
 
L'ANALISI "Il pari, per come è venuto, lascia rimpianti, nel finale è subentrata un po' di inesperienza da parte di tutti, ma non dobbiamo fermarci solo al risultato". L'analisi di Alessio Musti è logica. "C'è stata una prestazione impressionante dal punto di vista dell'intensità. Abbiamo alternato sempre 3-4 italiani nel quartetto di movimento". Inizio sofferente, il gol di Maxi Rescia a testimoniare una supremazia argentina andata scemando con il passare dei minuti. L'1-1 di Oliveira prima del fischio finale, made in Musti: le palle inattive. "I ragazzi hanno ben interpretato la barriera avversaria - continua - abbiamo reagito nel secondo tempo dove siamo partiti fortissimo". Super Mammarella, Ercolessi mostruoso, Cesaroni s'inventa il 3-1 che mette alle corde i campioni del mondo. Peccato solo per quell'ultimo, maledetto, minuto. "Stanchezza ed inesperienza - rimarca - ma abbiamo dimostrato di potercela giocare anche con i campioni del mondo. Intensità, voglia e motivazioni: abbiamo dato un altro segnale di crescita".
 
 
REPEAT, PLEASE Martedì sfida contro la Bosnia, Musti resta sul pezzo: "Dobbiamo prendere quanto di buono fatto con l'Argentina - conclude - e replicarlo". Copia e incolla, dunque: il risultato sarà una logica conseguenza.
 
Pietro Santercole 




Pubblicità