skin adv

Ciampino, il bilancio di Iannotta e Paterna: "Stagione molto sfortunata"

 10/05/2019 Letto 211 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Redazione
Società:    CIAMPINO ANNI NUOVI




Tempo di bilanci in casa Ciampino Anni Nuovi. A prendere la parola Paolo Iannotta e Fabrizio Paterna.

IANNOTTA – Il dirigente accompagnatore, Paolo Iannotta, analizza quella che forse, da quando ricopre questa carica, è stata la stagione più difficile: “Per come si è sviluppata, penso che il bilancio alla fine possa essere considerato soddisfacente. All’inizio siamo partiti per fare un campionato con obiettivi orientati verso le zone alte della classifica, purtroppo per varie problematiche, tra cui i numerosi infortuni che ci hanno perseguitato, in particolare quello del nostro capitano Terlizzi, ci siamo ritrovati a lottare per non retrocedere e fortunatamente ne siamo usciti bene, ottenendo la salvezza con largo anticipo. Di questo campionato sicuramente mi porterò dietro la tenacia dei ragazzi, che hanno lottato fino alla fine per raggiungere l’obiettivo. Per il prossimo anno ci auguriamo di disputare un campionato sicuramente migliore di questo”.

PATERNA – Fabrizio Paterna, dall’alto della sua esperienza, prima come giocatore, poi come dirigente accompagnatore, analizza così la stagione degli aeroportuali: “Quello disputato quest’anno è stato un campionato abbastanza particolare, caratterizzato purtroppo da parecchi infortuni. Eravamo partiti con degli obiettivi, ma in un attimo invece abbiamo dovuto rivedere i nostri piani e ci siamo addirittura ritrovati a fare i conti con la zona salvezza. Fortunatamente la squadra ha reagito bene, riuscendo a mantenere la categoria con largo anticipo”. Una stagione sfortunata, che però, come afferma Paterna, ha evidenziato anche aspetti positivi: “Senza ombra di dubbio di questa stagione terrei lo spirito del gruppo che, specie nel finale di stagione, si è ulteriormente accentuato. Per quello che riguarda la prossima annata, punteremo sicuramente a fare meglio di quest’anno e a ottenere un piazzamento più alto in classifica”.


Marco Modugno 





Pubblicità