skin adv

Provincia di Roma, Canu e l'FB5 del futuro: "Qui per far crescere il gruppo"

 07/06/2019 Letto 279 volte

Categoria:    Tornei
Autore:    Redazione
Società:    PROVINCIA DI ROMA





Anche la categoria femminile del Torneo Provincia di Roma è entrata ormai nel vivo dell’azione. Tra le partecipanti anche l’FB5, con la sua formazione attualmente militante in Serie D. Gruppo giovane, con grandi margini di crescita, che non vuole guardare alla classifica, ma creare le basi per un solido futuro. A guidare le ragazze Ilary Canu, che per questa competizione ha deciso di non allacciarsi le scarpette occupandosi solo della panchina.

OBIETTIVI – “Guardando la classifica, la nostra squadra per ora occupa l’ultimo posto, ma posso dire che questo ci interessa relativamente. Il nostro obiettivo per questo torneo è un altro, in quanto ci siamo presentate con una squadra molto giovane. Stiamo partecipando per favorire la crescita del nostro gruppo, andando però a confrontarci con realtà di livello molto alto. Il Provincia di Roma risulta fondamentale, perché è sicuramente un metodo per amalgamare il nostro gruppo, per far crescere le giocatrici, ma soprattutto, cosa ancora più importante, è un modo per iniziare a preparare la stagione che verrà. Data la grande qualità del torneo poi, ci scontriamo con squadre molto forti, quindi il livello di sfida è molto alto, e questo può farci solo che bene in vista del futuro”.

LIVELLO – “Dato che riesce a favorire la partecipazione di tante giocatrici di esperienza e di grande qualità, è chiaro che il Provincia di Roma offre un livello molto alto e un gran bel gioco. Merito anche dell’organizzazione della competizione, una vera e propria realtà qui a Roma da moltissimi anni. Il Provincia di Roma ha sempre un richiamo molto ampio. Questo è uno dei motivi che ci ha portato a partecipare, per favorire al meglio il raggiungimento di piccoli obiettivi che ci permetteranno di costruire la prossima stagione e il nostro gruppo”.


Giuseppe Nebbiai




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità