skin adv

La Coppa continua per la Bassa. Muca: “Passi avanti, ora siamo più squadra”

 09/10/2019 Letto 94 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    BASSA UNITED





Il primo scoglio della nuova stagione appena iniziata è superato. Florenc Muca e i suoi compagni, col pari nell’ultimo match di Coppa Emilia-Romagna contro il Due G, passano il turno e accedono alla seconda fase. Una differenza reti favorevole di misura regala il primo posto ai parmensi e l’accesso diretto ai quarti.

DUE G COLLECCHIO - Ha apposto la firma sul tabellino dei marcatori tre volte. A secco alla prima contro il CUS Parma, due centri nella vittoria extra large col Bondanello, uno nel pari che incorona la Bassa come capolista del girone A di Coppa Emilia-Romagna. “Quella di sabato è stata una una gara molto equilibrata: nel primo tempo siamo andati due volte sotto di un gol, ma siamo riusciti recuperare ed abbiamo chiuso sul 2-2; nella ripresa invece siamo partiti molto bene e siamo andati sul doppio vantaggio. Nel finale abbiamo mollato un po’ e il Due G è riuscito a pareggiare”, questa l’essenziale cronistoria del 4-4 con cui Florenc Muca e compagni hanno blindato il primo posto nel girone: è per un solo gol, complice il 9-1 del turno precedente, che Sorenti e i suoi possono festeggiare il passaggio del turno senza dover fare calcoli riguardanti le 2 migliori seconde. “La loro rimonta nei minuti finali è dovuta ad un nostro calo di tensione: ci siamo persi due minuti e abbiamo subito il loro ritorno. Però abbiamo fatto dei grandi passi in avanti in queste gare ufficiali: siamo un bel gruppo, siamo sempre più uniti e diventiamo più squadra ogni giorno che passa”.

CAMPIONATO – Il presidente Drago, la dirigenza tutta e il direttore sportivo Bekim Jakupi hanno fatto quanto in loro potere per allestire una rosa di spessore. Dopo la vittoria della D e della Coppa di categoria dello scorso anno, come detto dal tecnico a inizio anno, c’erano due strade all’orizzonte: quella della salvezza o quella del sogno C1. “Per l’inizio del campionato non ho molto da dire. Visto che è il primo anno che faccio questa categoria non conosco nessuno degli avversari che andrò ad affrontare”. Il giocatore albanese non è conosciuto nel futsal emiliano, lo è più nel mondo del calcio visti i suoi trascorsi: lo Skënderbeu e il Besëlidhja Lezhë, per citarne alcune. Ma è una delle punte di diamante del mercato, uno di quei volti che hanno fatto inforcare alla società la strada dei desideri: in particolare quello di riportare Parma nel massimo campionato regionale. Una cosa, però, Florenc la sa sulla prossima gara. “Sicuramente dobbiamo partire e mantenere la mentalità giusta: iniziare al meglio e giocare al massimo, partita per partita”. Per provare a centrare l’agognata promozione attraverso il percorso tortuoso della C2.


Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità