Categoria: Serie D

Autore: Redazione

Pubblicato il: 05/01/2017

Letto: 359 volte

Divino Amore, la grinta del veterano. Fargnoli: “Mettiamoci la testa giusta!”

Divino Amore, la grinta del veterano. Fargnoli: “Mettiamoci la testa giusta!”

La prima parte di stagione è stata stentata. 15 punti in 12 giornate, poco più di un punto a partita. Il Divino Amore è nuovo, a livello di rosa, ma ci si aspettava di più. Parola del senatore, Stefano Fargnoli.


ASPETTATIVE - “La stagione non è andata come ci si aspettava. Se avessi dovuto azzardare un pronostico, prima dell'inizio, avrei detto che saremmo finiti nella parte medio-alta della classifica. Invece oggi ci troviamo ad occupare le zone basse. Però non è finita, molte partite sono ancora da giocare” l'analisi di Stefano. Dall'alto dei suoi 38 anni, di cui 33 nei campi da gioco, di esperienza ne ha molta. Ed anche se ha votato la sua futsal carriera al Divino Amore, ha la sapienza dei giocatori più esperti.

IL GIOCATORE - “Nasco laterale, ora gioco anche ultimo. Sono universale, di ruolo e di squadre. Ho vissuto esperienze con la Roma Calcio a 5 (prossimo impegno della squadra, n.d.a.) e il Fiumicino, ma il mio cuore è qui al Divino Amore. Dispiace vedere la squadra così, vorrei vedere un premio in bacheca, prima o poi”. Abituati a certe dichiarazioni leggere, queste frasi emozionano. I giocatori, gli allenatori, i presidenti vanno e vengono. Non è da tutti sentire questa forte appartenenza ad una società, rammaricarsi per i mancati successi.

COSA NON VA? - La classica domanda sugli obiettivi sembra stupida, inopportuna. Più lecito domandarsi cosa c'è che non va, cosa ha impedito che la squadra rispettasse i pronostici estivi. “Quello che manca è la mentalità. Tecnicamente siamo una squadra valida: però se entri in campo sempre con la mentalità sbagliata e senza l'approccio giusto, le partite non le porti a casa. Da qui in avanti bisogna entrare bene in partita da subito. Così potremo toglierci delle soddisfazioni” la ricetta di Stefano. Uno che ne ha viste tante, ma ha occhi solo per il Divino Amore.


Marco Panunzi



ARTICOLI CORRELATI

Divino Amore, l'analisi di Sgambati: "Male i risultati, ma gruppo ben assortito"

21/04/2017 DIVINO AMORE Risultati non proprio esaltanti, ma Alessandro Sgambati non vede tutto nero. Nella stagione senza gloria del Divino Amore, il giocatore ...

Divino Amore, Belli o brutti? “Annata no, ma la prossima puntiamo a vincere”

13/04/2017 DIVINO AMORE Sicuramente si poteva fare di più. In molti lo vedevano come un outsider, quel Divino Amore che è nella parte destra della ...

Divino Amore, non solo Casini: "Ripartiamo dal nostro gruppo fantastico"

06/04/2017 DIVINO AMORE Non è tutto da buttare in casa Divino Amore. Per il laterale Adriano Casini, sebbene la stagione non sia andata come previsto, ...

Divino Amore, troppi errori e testa altrove. Simonelli: “Potevamo giocarcela”

31/03/2017 DIVINO AMORE Squadra nuova, mister alla prima esperienza. Il Divino Amore era una candidata alle zone alte della classifica, ad inizio anno. Roberto ...