skin adv

Pescara: l'alfa e l'omega. "Abbiamo dato tantissimo alla città e al futsal"

 06/04/2018 Letto 1230 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    PESCARA





La ratifica della rinuncia del Pescara (LEGGI QUI) dal proseguire l'attività agonistica maschile, con le sue conseguenze per la Serie A (LEGGI QUI) chiude un'era d'oro da parte del sodalizio abruzzese, salito con i suoi successi alla ribalta non solo del futsal italiano, ma anche internazionale. Dall'alfa all'omega.


DANILO IANNASCOLI - "È con grande dispiacere che devo confermare la decisione di chiudere il percorso iniziato 8 anni fa con il calcio a 5". Comincia così lo stralcio di un lungo post social del presidente del Delfino Danilo Iannascoli, carico di orgoglio e tristezza per otto anni, comunque, di storia. "Penso di aver dato tantissimo a questa disciplina sportiva, sia per la mia città e la mia regione, che per tutto il movimento italiano. Grazie alla mia famiglia e ai miei tanti collaboratori, sono approdati a Pescara molti tra i più grandi campioni di futsal mondiale, abbiamo creato una scuola calcio che ci ha portato a primeggiare anche nel settore giovanile, dando l'opportunità a oltre 25 ragazzi locali, plasmati dai nostri tecnici, di esordire in Serie A e di vincere tantissimi titoli regionali, in tutte le categorie giovanili. Abbiamo vinto tutto in Italia: 1 scudetto, 2 Coppa Italia, 2 Supercoppa Italiana e una Coppa Italia under 21, ci è mancata soltanto la vittoria della coppa dei campioni". Ovvero, la Uefa Futsal Cup. "Abbiamo organizzato a Pescara per due volte le semifinali di Uefa Futsal Cup, per quattro volte le finali di Coppa Italia, per una volta la finale di Supercoppa, per tre volte le finali scudetto e per una volta la finale di Coppa Italia under 21, eventi che grazie ai nostri tifosi hanno registrato il tutto esaurito, regalando uno spettacolo unico. La fierezza e l’orgoglio di aver visto i colori biancazzurri primeggiare ovunque, il rispetto degli avversari e la preoccupazione di chi avrebbe dovuto confrontarsi con il Pescara per poter ambire a vincere un trofeo, sono solo alcuni dei tanti ricordi che porterò sempre nel mio cuore".

 

MATTEO IANNASCOLI - Anche Matteo Iannascoli si affida ad un post sulla sua pagina facebook. Questo uno stralcio. "Le parole in questo momento potrebbero risultare superflue - scrive il vice presidente - vorrei solo esprimere un sentito ringraziamento a chi ci Ha accompagnato in questi anni stupendi. Grazie ai colori biancazzurri, alla mia squadra, ai miei stupendi collaboratori, alla mia favolosa famiglia. Negli 8 anni in cui abbiamo fatto parte di questa società, abbiamo sempre messo la passione prima di tutto. Abbiamo commesso tanti errori, ma abbiamo fatto anche tante buone cose. Purtroppo la delusione piu’ grande, però, rimarrà sempre quella di non aver conquistato la coppa dei campioni. Sono state 8 stagioni colme di gioie, dolori e delusioni culminate poi in soddisfazioni immense che porterò per sempre nel mio cuore. Ci avete sempre seguiti con entusiasmo e passione, senza chiedere mai nulla in cambio, se non di onorare la maglia che avevamo il pregio di portare in giro per l’Italia. L’abbiamo sempre fatto con orgoglio e amore e torneremo a farlo finche’ avremo ancora sangue biancazzurro a disposizione nelle vene. Vogliate scusarci se non siamo riusciti a dare un finale migliore a questa storia fantastica, ma torneremo, piu’ forti e determinati di prima, perchè siamo duri a morire. La gloria non si cancella, Con il tempo diventa leggenda, Quello che siamo stati saremo. Grazie città di Pescara, grazie Pescara. Grazie alla mia famiglia".

 

Pietro Santercole