skin adv

#futsalmercato, Buzzi in sella al Fabrica: "Progetto serio, in C1 diremo la nostra"

 09/05/2018 Letto 194 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL FABRICA





Luca Buzzi, ex Academy CR ed Active Network C5, è il nuovo tecnico del Real Fabrica. L'allenatore viterbese siederà sulla panchina biancazzurra per la stagione 2018/2019, in cui il club di via XXV Aprile affronterà, per la prima volta nella sua storia, il campionato di serie C1. "Grazie per l´accoglienza - ha detto, Buzzi, nel suo primo giorno fabrichese - per me è un onore essere il mister del Real Fabrica. In questi giorni, grazie a Roberto Rossi e Luca Lucchetti, ho avuto modo di conoscere la passione di questa piazza. Mi impegnerò con tutto me stesso affinché questa grande società possa fare bene come neopromossa."

Cosa l´ha convinta a scegliere Fabrica di Roma?
"Il progetto e la serietà di questa piazza. Ho visto una squadra di dirigenti ed una programmazione che, in provincia, non ho trovato da nessun´altra parte".

A proposito di provincia: il prossimo anno, la nostra squadra (assieme al Carbognano) rappresenterà la Tuscia nella massima serie regionale. Riuscirà a contrastare le squadre capitoline?
"Spero proprio di sì, noi daremo sempre il massimo - in ogni campo - per onorare la maglia ed il nome che portiamo sul petto. Fabrica di Roma lo merita".

Per la prima volta nella sua storia, il Real giocherà con il tempo effettivo. Alla luce della sua esperienza, può costituire un problema?
"No, la società mi ha messo a disposizione una rosa di ottimi giocatori e si sta muovendo bene sul mercato. Il tempo effettivo è un fattore nuovo su cui lavoreremo, ma con la giusta serietà riusciremo a dire la nostra anche in C1".

Il Real Fabrica, presumibilmente, dovrebbe giocare il girone di ritorno all´interno del nuovo palasport. Sarà un valore aggiunto oppure il cambio di metà stagione rischia di diventare controproducente?
"Sarà sicuramente un valore aggiunto. Ho già avuto la possibilità di allenare sul parquet e conferisce ulteriore lustro al mio gioco. Questo è uno sport che si gioca al chiuso".

Lei avuto modo di conoscere un filosofo del futsal: Max Bellarte. Qual è, invece, la sua filosofia di gioco?
"Il motto è: non mollare mai. Indipendentemente dal risultato e dall´avversario, bisogna sempre inseguire i tre punti. Non dobbiamo mai dimenticarci ciò che rappresentiamo. Ringrazio, inoltre, la mia famiglia per il supporto che mi dà in ogni scelta, il presidente dell´Academy CR Umberto Proietti perché se sono qui è anche grazie a lui e tutti i tifosi del Real Fabrica che ci saranno vicini in questa avventura".


Ufficio Stampa Real Fabrica




COPIA SNIPPET DI CODICE