skin adv

Tevere Roma, prima da sogno nel futsal. Pagliacci: "Una grande emozione"

 24/10/2018 Letto 347 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    TEVERE ROMA





Venerdì scorso è avvenuto lo storico esordio nel mondo del calcio a 5 della Tevere Roma, che ha visto la formazione di Stefano Pagliacci prevalere in casa per 3-0 sulla Virtus Parioli. Il tecnico si dice soddisfatto del primo approccio al campionato dei suoi ragazzi, meno sulla gestione della partita nel secondo tempo.

PAGLIACCI – Lo storico club capitolino ha iniziato con il piede giusto la prima esperienza con il futsal: “È sempre stata una grande emozione esordire in campionato, ma questa ha un sapore speciale - racconta Pagliacci -, perché si è trattato dell'esordio assoluto in questo sport per la società. Per i ragazzi forse lo è stato un po' meno, visto che la squadra è composta principalmente da giocatori esperti che hanno calcato campi dalla Serie A fino alla C2: sono pochi, invece, gli elementi approdati per la prima volta nel calcio a 5. La partita è stata conquistata nel primo tempo, è stato un incontro dai due volti: molto convincente la prima frazione di gioco, conclusasi per 3-0 a nostro favore, negativa la ripresa, nella quale abbiamo nettamente rallentato e ci siamo rilassati troppo, circostanza che non ci possiamo permettere. Bisogna ringraziare il nostro portiere Bianchini, autore di almeno tre interventi importanti che non hanno permesso di far rientrare in gara il Parioli". L'analisi di Pagliacci evidenza la prestazione collettiva della Tevere Roma, che viaggia verso il primo impegno in trasferta del girone D: "Sono rimasto compiaciuto principalmente dell’aiuto in campo che si sono dati i miei giocatori: si incitavano a vicenda sia se facevano bene sia se commettevano errori, è stato un vero e proprio gioco di squadra. La prossima partita ci vedrà affrontare lontano dalle mura amiche il Civita Castellana. Non li conosco, ma non mi interessa contro chi andiamo a giocare: voglio che i miei diano sempre il massimo in campo sia contro le più attrezzate che al cospetto delle formazioni meno attrezzate. Quest’anno avremo trasferte molto complicate e lontane che ci metteranno in difficoltà: giocando di venerdì sera, alcuni ragazzi rischieranno di rimanere a casa per problemi lavorativi. Il nostro obiettivo è fare più punti possibili, a fine anno tireremo le somme”.


Federico Pucci