skin adv

Anziolavinio, furia Anastasi: "Arbitri inadeguati, perdere così fa male"

 26/04/2019 Letto 668 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ATLETICO ANZIOLAVINIO





L'Atletico Anziolavinio ha perso 7-1 la finalissima contro il Real Terracina, alla quale vanno i migliori auguri per il proseguo nella fase nazionale. C'erano tutti i presupposti per disputare una grande gara, ma purtroppo non è andata come si sperava.

"Fino a quando c'è stata partita, l'equilibrio ha prevalso, poi nel momento in cui gli arbitri hanno deciso di diventare loro i veri protagonisti della finale sono accadute delle situazioni che in 15 anni di calcio a 5 non mi era mai capitato di vedere", queste le parole del presidente Giovanni Anastasi. "Non abbiamo mai parlato dell' operato degli arbitri, perché abbiamo cercato sempre e in ogni modo di aiutarli, ma questa volta ho davvero difficoltà a capire come possano aver diretto una gara così importante con tanta superficialità. Non giustifico la sconfitta dei miei ragazzi prendendomela con gli "orrori arbitrali", anzi li ringrazio per la stagione fantastica ricca di tantissime soddisfazioni che mi hanno fatto vivere. La finale contro il Terracina sarebbe dovuta essere una festa di sport, invece è stata funestata da una serie di errori arbitrali inconcepibili: rivedendo le immagini e a mente fredda non capisco il rigore del 2-1 dato al Terracina dall'arbitro principale, che aveva una prospettiva non ideale. Stessa azione, dopo qualche minuto, nell'area del Terracina, lo stesso arbitro faceva continuare. Rosso diretto al nostro capitano, Andrea Musilli, per un  gesto di stizza con se stesso mentre siedeva in panchina. Alla domanda del perché dell'espulsione, il signor arbitro balbettava qualcosa ma non spiegava le motivazioni. Il fastidio più grande e grave che ho provato, però, è stato quello di vedere, nel secondo tempo, il primo fallo fischiato a favore al 18° minuto effettivo, mentre il Real Terracina aveva già tirato 3 tiri liberi. La partita in campo tra i giocatori è stata corretta, quindi gli arbitri avrebbero dovuto gestire, invece hanno di fischiare a senso unico. Venire a conoscenza che questi due arbitri siano il meglio della categoria e che l'anno prossimo saliranno ancora mi preoccupa. Dopo un anno di lavoro intenso, con non poche difficoltà, vedere svanire un obiettivo non solo per colpe proprie fa male. Valuterò le scelte da fare per il prossimo anno con il direttore sportivo Vincenzo Albanesi e con mister Alberto De Angelis. Faccio anche gli auguri per una pronta guarigione al nostro bomber Giovanni De Marco, che è stato operato per la rottura del tendine d'Achille".


Ufficio Stampa Atletico Anziolavinio




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità