skin adv

Lepanto, momento delicato. De Matteis: “Ne usciremo ancora più uniti”

 02/02/2018 Letto 184 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Redazione
Società:    LEPANTO





Brutta sconfitta per la Lepanto. Il club biancazzurro perde in casa contro il Futsal Ceccano per 4 reti a 2, risultato che complica la corsa ai playoff dei ragazzi di mister Bardelloni. Il podio ora è distante sei punti, che potrebbero diventare 9, viste le partite da recuperare di Pro Calcio e Velletri.


FUTSAL CECCANO – “L’ultimo match è stata combattuto - commenta De Matteis -. È stato un incontro a due facce come il match precedente. Alla fine del primo tempo eravamo sotto 4-1, loro erano scesi in campo convinti e sicuri di quello che dovevano fare, noi non siamo stati bravi a reagire, concedendo occasioni che si sono rivelate decisive ai fini del risultato. Nel secondo tempo abbiamo cercato di raddrizzare la partita segnando un gol nei primi minuti, ma non siamo riusciti a ripetere l’impresa compiuta contro l’Eur Massimo, nonostante un buon numero di occasioni create”.


CRISI – Il periodo che sta attraversando la Lepanto non è dei migliori, con due sole vittorie nelle ultime 7 partite. Questo momento ha fatto sì che la squadra si sia allontanata sensibilmente dalla zona playoff. “Senza dubbio non stiamo attraversando un gran periodo - conferma il giocatore -. Eccetto la partita contro L’Eur Massimo e quella contro il Real Legio Colleferro, abbiamo ottenuto risultati deludenti. Questo gruppo è compatto, voglioso e questa serie di risultati sarà utile dal momento che ci renderà ancora più uniti. Cercheremo di tornare a ottenere risultati positivi attraverso l’impegno, il sacrificio e il lavoro, che non sono mai mancati. Siamo concentrati sul prossimo incontro contro la Pro Calcio Italia e siamo convinti di poter fare bene”.


PRIMI MESI – Infine, De Matteis ha raccontato il suo arrivo alla Lepanto, avvenuto nel mese di dicembre: “Sono stato accolto molto bene sia dalla società che dai compagni. Mi sono trovato a mio agio sin dal primo giorno, i giocatori più grandi mi consigliano spesso, dal momento che hanno molta più esperienza di me, e mi aiutano a crescere, facendomi sentire parte della squadra. Sono convinto che riusciremo a uscire da questa situazione. Proveremo a raggiungere i playoff, io spero di poter aiutare la squadra nelle situazioni in cui sarò chiamato in causa”.


Nicolò Signanini