skin adv

Vigor, il rimpianto è Massimo: "Amarezza per il pari di Cisterna, ora riscattiamoci"

 10/01/2017 Letto 404 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Laura Prospitti
Società:    VIGOR PERCONTI





Non inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno della Vigor Perconti, che in casa della Vigor Cisterna subisce il gol del pari all’ultimo respiro. Dalle parole dell’estremo difensore Andrea Massimo si evince tutta la delusione per una vittoria sfumata un attimo prima del triplice fischio.

LA GARA - “Come si può intuire dal 5 a 5 finale, quella di sabato scorso è stata una partita molto intensa – racconta Massimo - praticamente avevamo vinto, abbiamo incassato il gol del pari ad un secondo dalla fine, con un tiro da fuori deviato. Il match è stato combattuto colpo sul colpo e siamo sempre andati in vantaggio noi. Il primo tempo si è concluso sul 3 a 3 e nella ripresa ci siamo portati sul 5 a 3, però i nostri avversari sono riusciti a pareggiare”.

DELUSIONE - “La Vigor Cisterna è una bella squadra – commenta l’estremo difensore – hanno un campo piccolo, che ha condizionato tutta la partita, ci sono state molte ripartenze e capovolgimenti di fronte. Noi abbiamo sbagliato tre tiri liberi, non è la prima volta che capita. Ma ci può stare, vista la giovane età della maggior parte della squadra. L’inesperienza magari fa tremare un pochino il piede quando si va sul dischetto. Logicamente c’è tanto rammarico per una vittoria che avevamo ormai in tasca”.

OTTIMISMO - “L’anno non è iniziato nel migliore dei modi – prosegue Massimo - ma già da sabato prossimo, contro la Vis Gavignano, dobbiamo tornare alla vittoria se vogliamo puntare ai play-off. Altrimenti diventa dura, le squadre che stanno davanti si allontanano, noi ultimamente abbiamo perso un po’ di terreno. Però sono ottimista, credo che nel girone di ritorno faremo meglio rispetto a quello di andata. Abbiamo avuto tanti infortunati, la rosa non è lunghissima ed abbiamo avuto anche gli impegni di coppa. Quasi tutti i ragazzi della squadra la domenica giocano anche con l’under 21 e quindi a volte si sono ritrovati a fare tre partite a settimana ed alla lunga paghi un prezzo. Con il recupero di qualche infortunato e senza avere il doppio impegno sono sicuro che arriveranno risultati migliori”.


Laura Prospitti




COPIA SNIPPET DI CODICE