skin adv

Velletri, la vetta nel mirino: Rulli-Manciocchi-Kaci, pokerissimo al Bisleti

 24/12/2017 Letto 484 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VELLETRI





Se qualcuno si aspettava una gara dal clima natalizio, sarà rimasto deluso, visto che invece la partita che chiudeva l’anno 2017 è stata ricca di emozioni vissute intensamente. Il Velletri è sceso prima all’inferno e poi in paradiso, ribaltando lo svantaggio di tre reti con l'Atletico Mole Bisleti e portandosi a casa una vittoria che oltre ai punti fa morale, soprattutto in vista della ripresa del campionato il prossimo 13 gennaio.

PRIMO TEMPO - Privi di Maicol Montagna, squalificato, i biancoblu facevano esordire Lorenzo Sergola al suo ritorno a casa dopo l’esperienza con le formazioni giovanili nazionali del Cioli Valmontone. Partenza di marca biancoblu, ma a manovra dei veliterni appare prevedibile, lenta e quindi i ciociari riescono a chiudere gli spazi, ma nonostante ciò Kaci prende due pali nello spazio di un minuto tra il 10 e l’11, Rulli al quarto d’ora si vede respingere dall’estremo ospite un gran tiro al volo. Ancora Rulli in evidenza al 20’ con una conclusione parata d’istinto ancora dal portiere dell’Atletico. Il gol sembra essere solo questione di minuti, ed invece sono gli ospiti a passare in vantaggio al 26’ con una conclusione in diagonale che passa sotto i piedi di Sergola e si infila all’angolo opposto battendo Maggiore. La reazione è rabbiosa da parte del Velletri che prende ancora un altro palo con Rulli, dopo un pregevole scambio con Kaci. La pressione aumenta ma proprio allo scadere arriva la seconda doccia fredda per il quintetto veliterno. Discesa lungobanda, Rulli non interviene e il tiro ad incrociare si infila sul secondo palo. 2 a 0 per gli ospiti, quasi increduli.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il Velletri entra in campo più determinato e cerca di accelerare il giro palla. L’Atletico invece si chiude e si difende con ordine e ci vogliono ben 11 minuti per vedere il primo gol del Velletri, direttamente su punizione da parte di Kaci. Il gol riapre la partita ma due minuti dopo un intervento in scivolata di Sergola, viene punito dall’arbitro con il cartellino giallo, il secondo però e l’esordio di Sergola finisce con una espulsione che lascia il Velletri in inferiorità numerica. L’Atletico cerca di approfittarne, ma la retroguardia tiene e su una ripartenza Francesco Manciocchi si presenta solo davanti al portiere, lo salta e viene messo a terra, ma per l’arbitro si può proseguire. Inutili le proteste dell’intero Palazzetto dello sport. Dal capovolgimento di fronte l’Atletico riesce a trovare la terza rete sfruttando la superiorità numerica. Siamo al quarto d’ora della ripresa. Il Velletri a questo punto butta il cuore oltre l’ostacolo e un minuto dopo, ancora su calcio di punizione trova il gol con un siluro di Rulli. Sale l’adrenalina e l’incitamento del folto pubblico presente e l’Atletico si smarrisce. E’ il 20’ della ripresa Rulli taglia per vie centrali, doppio passo e botta secca a fil di palo. E’ il pareggio del Velletri. La rimonta è completata ma non basta. Ci pensa il giovane portiere Maggiore che un minuto più tardi lancia dalla sua porta Manciocchi, la palla scavalca il centrale ospite e Manciocchi con una rovesciata al volo trova un gol bellissimo. 4 a 3 con il tripudio sugli spalti. L’Atletico a questo punto cerca la reazione e si riporta nella metà campo del Velletri, che però tiene e anzi in due ripartenze sbaglia il gol del ko con Bongianni e Kaci. Il quinto gol arriva però a due minuti dal termine. Kaci va via sulla banda, salta l’uomo e mette una palla su secondo palo che Manciocchi deve solo spingere in rete. Ma non finiscono le emozioni, dopo un palo di Kaci a porta vuota, l’arbitro fischia un fallo contro il Velletri, che avendo finito i bonus, manda al tiro libero il pivot dell’Atletico, ma il suo tiro finisce sul palo. Il triplice fischio finale vede i veliterni esultare per la vittoria e la prestazione che chiude questa prima parte della stagione. La ripresa il 13 gennaio in trasferta a Colleferro contro il città di colleferro fanalino di coda.


Ufficio Stampa Velletri




COPIA SNIPPET DI CODICE