skin adv

Munzi e Pizza at work: Pesaro sfoglia la margherita. I nomi più gettonati

 02/07/2022 Letto 865 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Redazione
Società:    PESARO





E’ appena entrato nel club dei tri-campioni d’Italia in punta di piedi. Nicola Munzi, un direttore generale subito operativo. Già, bisogna ricostruire un roster a forti tinte tricolori, privo di sei scudettati del calibro di Honorio, Salas, Taborda, Bolo, Borruto e De Luca.

AL NETTO di un rinnovo di Espindola tutto da decifrare, l’Italservice Pesaro riparte da un buona base. Cuzzo e Canal sono delle autentiche garanzie, insieme all’Azzurro Fortini (quando si rimetterà daLl’operazione) e quel Tonidandel cresciuto in maniera esponenziale sotto le sapienti mani di Fulvio Colini. Julio De Oliveira è il miglior pivot formato su piazza.

BASE PER ALTEZZA: tre i nomi che aleggiano nella città cara a Rossini. Il primo è da tempo sulla bocca di tutti, quel Murilo Schiochet che lo Special One aveva opzionato sin dai tempi del Came Dosson: la trattativa potrebbe definitivamente decollare. Il secondo nome è un italiano di cui si dice un gran bene, quel Domenico Arcidiacone reduce da una bella stagione, nonostante le retrocessione in A2. In stand by la trattativa per arrivare a Duda Dalcin, in uscita dal Sandro Abate Avellino. Sono i primi tre nomi, non certo gli ultimi per un club che ha deciso di non partecipare alla Champions, ma che proverà a infoltire la sua bacheca splendida con almeno un trofeo certo, la Supercoppa.

Redazione C5Live

 





Pubblicità